Glassing DEM

Glassing incontra l’arte di DEM alla Milano Fashion Week 2020

La Milano Fashion Week Donna riporta il capoluogo lombardo sotto i riflettori. Una settimana che si configura carica di appuntamenti, sfilate, eventi esclusivi e la possibilità di incontrare per strada personaggi noti e meno noti legati al mondo della moda. Chi pensa, però, che tutto ciò si configuri solo con abiti e passerelle, commette un grande errore. Milano si trasforma in un ricettore mondiale di cultura e, l'arte è il suo collante.

Glassing, ne è un esempio lampante. Durante la settimana della moda, al White, oltre alla presentazione della nuova collezionè, sarà raccontato il progetto GSG APART, un esperimento che tenta di unire le arti visive con il desiderio di essere al centro del mondo contemporaneo. I fondatori di Glassing, Alessandro Forte e Stefano Ottone tendono la mano all'arte contemporanea. Il tentativo di combinare moda e arte punta a raggiungere nuovi concetti di bellezza e creatività.

“L’arte contemporanea - spiega il designer Taco Langius che concepisce con i fondatori il progetto GSG APART - è generatrice di una libertà di pensiero che può ispirare la visione dell’azienda attraverso il gioco e la fantasia”.Glassing dem

Glassing incontra DEM

La prima tappa di questo progetto è con l'artista DEM. Si tratta di una personalità poliforme che per le sue opere spazia dal cucito al ricamo, dalla modellazione in ceramica al disegno, dal wall-painting a grandi installazioni nel paesaggio di confine. DEM si configura come un alchimista moderno nella creazione di personaggi bizzarri e surreali. La sua ricerca si arricchisce di simbolismo, una sorta di chiave o di codice per poter entrare in un mondo misterioso, segreto. Per Glassing, DEM realizza un'opera - maschera partendo dalla collezione di occhiali Slay. Il risultato sfida le normali convenzioni creando distopia tra presente e un lontano passato ancestrale. I tessuti utilizzati per la maschera, dalle decorazioni iridescenti e cangianti giocano sulla superficie dell’occhiale che riflette tutt’intorno le fascinazioni di un mondo magico scaturito dalla fantasia dell’artista.

Mr. SLAY sembra nato da un processo in cui l’estetica bizantina incontra quella del regista David Lynch, dove il samurai postmoderno di Rammellzee guarda al sovrapporsi di simboli in Angelbert Metoyer. Si varcano i confini tra reale e immaginario, in una nuova avventura dove lo sguardo, attraverso l’arte di DEM, diventa protagonista.

Con l’opera Mr. SLAY, si inaugura la prima di una serie di collaborazioni con artisti contemporanei che meglio interpretano lo stile ricercato dai fondatori di Glassing. Ecco cos'è il progetto GSG APART, una nuova visione della realtà, composta dalla creatività che incontra l'arte.
La presentazione avverrà alla presenza dell’artista

sabato 22 febbraio 2020 dalle ore 16.00 alle 18.30 STAND n. 180

Superstudio Più, Via Tortona 27, Milano.



Benito Dell'Aquila