Giusy Ferreri

Giusy Ferreri a Sanremo con Miele tornerà a sussurrare ai nostri cuori

Giusy Ferreri è tornata facendoci respirare e sognare le atmosfere degli albori. Non che le hit e i tormentoni estivi non ci abbiano conquistato e soprattutto fatto ballare sullo sfondo di tramonti d’estate e bicchieri ghiacciati di Mojito, ma la Giusy della prima maniera ha fatto sentire la sua mancanza.

Un’attesa che ha premiato. In contemporanea alla conferma della partecipazione di Giusy Ferreri al 72° Festival di Sanremo con il brano Miele, Giusy ha rilasciato il suo singolo: Gli Oasis di una volta. 

Con gli Oasis di una volta, Giusy ci ha calato nuovamente in quel vortice di emozioni dal gusto vintage e ci lascia immaginare la spinta che seguirà il suo nuovo percorso artistico.

72° Festival di Sanremo

I riflettori sono tutti sulla Ferreri e le aspettative sul brano in gara a Sanremo sono altissime.
La kermesse canora, in particolar modo dopo la scorsa edizione, ha saputo riaffermarsi, veicolando su di sé le attenzioni non solo in casa Italia, ma anche all’estero. Se Sanremo ha saputo ritrovare lo slancio necessario per spedire nell’orbita musicale i suoi concorrenti, Giusy Ferreri ha i numeri e tutte le carte in regola per acciuffarsi questo traguardo e varcare le soglie dell’olimpo musicale. Seguendo la scia dei grandi successi, per Sanremo, la scelta è caduta su di un brano che porta la firma di autori di grande successo.

Non appare dunque scontato che Miele sia stato scritto da Takagi & Ketra (Amore e Capoeira), Federica Abbate (Roma-Bangkok) e Davide Petrella. A dirigere l’orchestra del Festival di Sanremo per Giusy Ferreri sarà il Maestro Enrico Melozzi.

Giusy ha commentato il proprio brano:“È una parentesi musicale romantica dal sapore retrò. Quando lo canto mi sembra di vivere uno spostamento spazio-temporale, come un magico e dolce viaggio nell’attesa del ritorno di un amore”.

Edizioni precedenti

Giusy Ferreri è alla sua quarta partecipazione al Festival di Sanremo. Ha partecipato a tre nel 2011, 2014 e 2017 rispettivamente con Il mare immenso, Ti porto a cena con me e Fa talmente male. Tre edizioni che non hanno premiato la voce e l’interpretazioni della Ferreri, non riuscendo a toccare il podio. Nonostante gli scarsi risultati sanremesi i suoi brani hanno ricevuto sempre ottimi apprezzamenti dalla critica e grande ricezione da parte del pubblico.

In attesa che venga rilasciato il testo completo di Miele, ci godiamo questo breve estratto rilasciato su Cosmopolitan.

«Forse ti ho dato il peggio dì me, resto sveglia e mi chiedo perché»



Benito Dell'Aquila