Football Manager: il videogioco citato tra le cause di 35 divorzi

In SPORT by Giuseppe ForteLeave a Comment

Tra la tante dipendenze che possono riguardare l’universo maschile, poche sono in grado di esercitare lo stesso potere e la stessa assuefazione di Football Manager. Capace di stroncare la vita sociale di un individuo nel giro di poche partite, imponendo una sorta di effetto calamita nei confronti dello schermo del computer, Football Manager può tranquillamente considerarsi come la droga più devastante nel mondo dei videogiochi.

Il celebre simulatore sportivo creato dalla Sports Interactive è stato in grado di rendere quasi impercettibile quella linea che separa i confini tra il reale e il virtuale, coinvolgendo un numero tale di appassionati che nel corso degli anni non è mai diminuito in maniera sensibile. Per rendere l’idea di un simile successo, è sufficiente guardare qualche numero: l’intera serie ha venduto oltre 15 milioni di copie, ha prodotto 5 dei 20 videogiochi più venduti di tutti i tempi e ha occupato la prima posizione della classifica dei videogiochi più venduti del Regno Unito per 200 settimane di fila.

Amicizie, relazioni e ogni tipo di contatto con il mondo esterno sono quindi stati messi a repentaglio per chi è stato travolto in pieno dalla volontà di affrontare una carriera da manager della squadra dei propri sogni. Questo livello di coinvolgimento così elevato ha portato determinati giocatori a diventare delle vere e proprie icone del gioco. È questo ad esempio il caso di Lorf_Yimzo, utente di Reddit che nel 2015 decise di iniziare una semplice carriera con il Crystal Palace, divenuta poi gloriosa per i titoli conquistati ma soprattutto per la durata: ben 1000 stagioni virtuali! Un’altra esperienza fuori dal comune è quella di un altro utente che fece l’impossibile per ottenere una maglia del Cruzeiro della stagione 2008/09, dopo aver condotto la compagine brasiliana ad una incredibile salvezza. Grande successo ha riscosso anche Quill Glaude, youtuber canadese di 36 anni, che con oltre 400.000 iscritti costituisce una grande fonte di ispirazione per tanti altri giocatori.

[footballnerds.it]

Ma veniamo alle note dolenti. Se può sembrare assurdo che un semplice videogioco possa prendere il sopravvento sulla regolarità della vita, in verità esistono diverse circostanze in cui Football Manager è stato elemento di discussione nei rapporti di coppia tra fidanzati o peggio ancora tra marito e moglie. A tal proposito, è a dir poco emblematico quello che viene riportato nel libro di Iain Macintosh intititolato “Football Manager stole my life”: stando a quanto  scritto nel volume, dal 2012 in Inghilterra, sono state registrate ben 35 cause di divorzio in cui il celebre videogioco è stato citato e considerato come uno dei fattori che hanno portato alla rottura del rapporto.