Fiorentina: il Welcome Baby Pack per i neonati di Firenze

Il calcio, si sa, è una passione che nasce sin da piccoli e nel tempo si cementifica o svanisce, a seconda degli episodi che riguardano la propria squadra del cuore. Ma come si decide quale squadra tifare? In alcuni casi semplicemente ci si “adatta” a quanto si vede attorno, lasciandosi influenzare da genitori, fratelli, sorelle e parenti vari.

Altre volte, invece, ci si innamora del campione del momento, abbracciando allora anche la causa della squadra in cui milita (Milan con tifosi, ora trentenni, in tutto il mondo, chissà perché eh?). È quindi chiaro che il tutto si decida quando si è ancora piccoli, quasi in fasce, quasi ci fosse una gara tra gli adulti appassionati di calcio a continuare la fedeltà ai colori di una squadra.

Tutto ciò è stato interpretato al meglio dalla Fiorentina. È notizia di pochi giorni fa, infatti, della decisione del club viola di regalare ad ogni nuovo nato di Firenze il “Welcome Baby Pack”.

Welcome Baby Pack: il kit del tifoso in fasce

Il Welcome Baby Pack è una scatola di latta al cui interno si trovano oggetti utili alla neo-famiglie, come bavaglino e biberon, tutti rigorosamente targati Fiorentina. Una sorta di mini-corredo insomma, pensato per i tifosi viola del futuro, per vestirli sin dai primi momenti del viola tanto caro a Firenze.

L’iniziativa è rivoluzionaria ed ha l’obiettivo di rafforzare il rapporto con la fan base attuale, ma soprattutto di gettare le fondamenta per costruire quella del futuro da zero.

Il Welcome Baby Pack ha anche il nobile obiettivo di provare a riavvicinare al calcio le famiglie, a riportarle allo stadio, in linea con la volontà del calcio nostrano ed internazionale di cancellare le immagini di violenza e razzismo, purtroppo non troppo lontane nel passato.

Fiorentina: una rivoluzione in atto

La Fiorentina, già unica grazia ai propri colori sociali, apprezzati da chiunque nel mondo, a prescindere dalla fede calcistica, è in una fase rivoluzionaria e di rigenerazione.

Infatti, con la nuova proprietà dell’italo-americano Rocco Commisso, le sorprese sono arrivate subito dal campo, con l’ingaggio di giocatori come Ribery e Boateng, con scopi non solamente sportivi, ma anche e soprattutto di marketing e pubblicitari.

La lungimiranza dei dirigenti viola non si limita solo al calciomercato o ad iniziative per i tifosi nel breve periodo, ma guarda prettamente al futuro. Basti pensare alla forte volontà della società per la costruzione del nuovo stadio, una struttura moderna che una città come Firenze merita e cerca ormai da anni.

Tanto di cappello alla società viola, che ha ben compreso quanto possa essere decisivo e fondamentale per essere vincenti, in campo e non solo, il legame con la propria città e le proprie radici.



Paride Rossi