Finisce in ospedale per un erezione di 12 ore

Niente pillola blu cari miei. Se dopo aver letto il titolo di questo articolo avete pensato che la causa sia stata il Viagra, avete sbagliato. E anche parecchio.
Quello che ha causato l’erezione record del trentaduenne georgiano, la cui identità è rimasta assolutamente top secret, è qualcosa di molto naturale! E’ erba. Non quella del campo del vicino di mio nonno, sia chiaro. Neanche quella del giardino dove porto il mio cane. Si tratta di cannabis. Quella che si fuma.

Il signore in questione si è recato al pronto soccorso dopo le prime 6 ore di erezione. Un erezione assolutamente non correlata con attività sessuali di qualsiasi tipo.  Il soggetto ha ammesso di aver fumato importanti dosi di cannabis per diverse sere a settimana negli ultimi mesi.

Durante quei mesi alcuni strani episodi si erano già manifestati. Le erezioni duravano circa 4 ore, almeno così ha ammesso, e si risolvevano da sole senza problemi. Ogni volta il trentaduenne non ha mai avuto bisogno di cure mediche o di qualsiasi tipo di aiuto.

Questa volta però il caso non è stato dalla sua parte. Il suo santo protettore, probabilmente un jamaicano con i dred, non ha pensato a preservare la sua salute. Dopo essersi recato in ospedale ed aver risolto con un’iniezione di fenilefrina proprio lì, il problema si è ripresentato a distanza di poche ore. Il suo “priapismo” si era così risolto. O almeno così sperava.

Dopo poco il problema si è riproposto e la durata dell’erezione, da sei ore, è diventata di dodici. Una cosa impensabile. Cioè, io sono una donna. Non ho di questi problemi. Ma mi sembra pressoché fantascientifico.
Forse così è stato anche per i medici che, dopo aver dato la colpa alle ingenti quantità di cannabis fumata dal trentaduenne, hanno deciso di studiare il caso. La marijuana é un vasodilatatore, che può aver portato ad un’eccessiva dilatazione dei vasi del pene.

Spesso le droghe, anche di questo tipo, come la cannabis, vengono contaminate con altre sostanze. Probabilmente il mix è stato una delle cause scatenanti del problema.

Peccato che, nonostante tutto, il trentaduenne si sia divertito poco, almeno in altri ambiti!



Sharon Santarelli