Sosta per le Nazionali: è tempo dei primi fantabilanci

Andrea Codega

In SPORT / Andrea Codega / Comments

La sosta per le Nazionali è da sempre tempo di bilanci calcistici e… fantacalcistici. Già, perché è bene anche analizzare questi due mesi e mezzo di fantacalcio, il non-sport più amato dagli italiani. Due mesi e mezzo sono un arco di tempo relativamente ampio per poter tracciare un primo bilancio dei giocatori acquistati a suon di fantamilioni dagli appassionati di tutta Italia, delle conferme, delle sorprese e delle delusioni.

PORTIERI – Andando ad analizzare soltanto i giocatori con un considerevole numero di presenze e basandoci sull’inerente sito fantagazzetta.com, il miglior portiere della stagione è stato  fino ad ora il laziale Strakosha, con una straordinaria fantamedia di 5.77, molto alta per un estremo difensore, su cui ha certamente influito il rigore parato a Dybala poche giornate fa. Non soffermandoci sulle certezze Handanovic, Alisson, Buffon e Reina, la sorpresa è sicuramente Cragno: il portiere del Cagliari, ora infortunato, in otto presenze ha registrato un 5 come fantamedia, nonostante i numerosi gol subiti. Donnarumma paga il disastroso inizio di stagione rossonero con una fantamedia di 4,67. I peggiori: il poco affidabile portiere del Verona Nicolas (3,92) e lo sfortunato Crosta: una partita giocata contro il Napoli, tre gol subiti e un fantavoto di 1,5.

DIFENSORI – Se i difensori più ambiti ad inizio stagione sono solitamente i terzini, per la maggior probabilità di andare in rete o fornire assist, il romanista Kolarov ha certamente soddisfatto le aspettative: arrivato in estate in sordina, con due gol e due assist ha per ora timbrato una fantamedia di 7,4; un altro terzino tanto atteso e autore di una prima parte di stagione fenomenale è stato Ghoulam: 7,32 di fantamedia, che per un po’ di mesi rimarrà intatta visto il grave infortunio subito dal difensore del Napoli in Champions League. A parte queste due eccezioni però, a far la voce grossa nel reparto arretrato sono stati i difensori centrali: Bastos è stato autore di tre gol e della fantamedia più alta (7.79), dietro di lui il baluardo difensivo dell’Inter Skriniar, due gol e una fantamedia di 7, Koulibaly (6.95) e De Vrij (6.75).

Delusione eccellente è sicuramente Bonucci (5,14), che paga il disastroso avvio personale e di squadra, accompagnato da Souprayen (4,7) e Venuti (4,86), penalizzati dalle difese colabrodo di Verona e Benevento. Van Der Wiel, acquisto roboante del Cagliari, ha invece totalizzato una presenza e un fantavoto di 4,5: non servono ulteriori commenti. Tra le sorprese, già citati Skriniar e Bastos, meritano una menzione l’atalantino Toloi (due assist e fantamedia di 6,31) e il neoacquisto sampdoriano Ferrari (6.43): non a caso, anche loro difensori centrali, per confermare il trend di questa prima parte di stagione.

CENTROCAMPISTI – Il grande inizio della Lazio ha giovato alle fantamedie di Milinkovic-Savic e della sorpresa assoluta Luis Alberto: con 7,25 e 7,59 sono tra i migliori di questo primo scorcio di campionato. Quasi tutti i centrocampisti più ambiti nelle aste di tutta Italia si sono confermati: Suso (il migliore con 8,09 di fantamedia), Perisic (7,75) con quattro gol e cinque assist e Pjanic (7.39). Dicevamo, quasi tutti: già, perché Marek Hamsik, da anni il centrocampista maggiormente desiderato, si è rivelato la delusione più cocente di questo avvio di stagione: per lui una mediocre fantamedia di 6,38, anche in relazione allo stato di forma del suo Napoli. Insieme a lui anche Douglas Costa: un blando 6,72 di fantamedia e pochi bonus da parte del neoacquisto bianconero.

Le sorprese: senza dubbio Cristante (7,05), con ben quattro goal, Linetty (7,33) e Verdi: una fantamedia di 7,17 che spiega anche la sua recente convocazione in Nazionale maggiore. Da segnalare anche il regista della Samp Torreira, 7,14 di fantamedia e gli occhi su di lui da parte dei maggiori club europei, il laziale Marusic (7) e il giovane cagliaritano Barella (6,62), segnalato da molti addetti ai lavori già nello scorso campionato. Il peggiore è l’ex-primavera della Juve Cassata, ora in forza al Sassuolo: tre partite e un espulsione per lui, con una fantamedia di 4,67.

ATTACCANTI – Arriviamo ora alla crème della crème fantacalcistica: gli attaccanti. Il migliore di questi primi tre mesi di campionato è stato logicamente Ciro Immobile: quattordici gol e 11 (!) come fantamedia. Le altre principali stelle fantacalcistiche non hanno deluso: Mertens (9,42), Icardi (9,33), Dybala (9,08) e Dzeko (8,45). Più deludente l’avvio di Belotti (7,11 e solo tre goal all’attivo) e di un Higuain (8,36) che sembra però in ripresa. Sugli scudi è sicuramente la premiata ditta made-in-Genova formata da Zapata (8,22) e Quagliarella (8,64): insieme hanno totalizzato 11 goal e 6 assist, facendo volare la Samp in classifica.

Oltre le aspettative anche Thereau (8,2), nuovo acquisto della Fiorentina e Palacio (7,25), che ha trovato una seconda giovinezza a Bologna come Antenucci (7,22) con la Spal. Tra le sorprese anche tre giovani emergenti del nostro calcio: Cutrone (7,07), nonostante nelle ultime partite sia stato lasciato ai margini da Montella, il 2001 Pellegri (7,25) e Inglese (7,14), promesso sposo del Napoli a gennaio, giusto per far intristire tutti i suoi fantallenatori. I peggiori: Sadiq, tre presenze e 4,67 di fantamedia durante l’infortunio di Belotti, Lapadula (5,3), Borriello (5,7), Destro (5,29) e Berardi (5,38).