Sosta per le Nazionali: è tempo dei primi fantabilanci

In SPORT by Andrea CodegaLeave a Comment

La sosta per le Nazionali è da sempre tempo di bilanci calcistici e… fantacalcistici. Già, perché è bene anche analizzare questi due mesi e mezzo di fantacalcio, il non-sport più amato dagli italiani. Due mesi e mezzo sono un arco di tempo relativamente ampio per poter tracciare un primo bilancio dei giocatori acquistati a suon di fantamilioni dagli appassionati di tutta Italia, delle conferme, delle sorprese e delle delusioni.

PORTIERI – Andando ad analizzare soltanto i giocatori con un considerevole numero di presenze e basandoci sull’inerente sito fantagazzetta.com, il miglior portiere della stagione è stato  fino ad ora il laziale Strakosha, con una straordinaria fantamedia di 5.77, molto alta per un estremo difensore, su cui ha certamente influito il rigore parato a Dybala poche giornate fa. Non soffermandoci sulle certezze Handanovic, Alisson, Buffon e Reina, la sorpresa è sicuramente Cragno: il portiere del Cagliari, ora infortunato, in otto presenze ha registrato un 5 come fantamedia, nonostante i numerosi gol subiti. Donnarumma paga il disastroso inizio di stagione rossonero con una fantamedia di 4,67. I peggiori: il poco affidabile portiere del Verona Nicolas (3,92) e lo sfortunato Crosta: una partita giocata contro il Napoli, tre gol subiti e un fantavoto di 1,5.

DIFENSORI – Se i difensori più ambiti ad inizio stagione sono solitamente i terzini, per la maggior probabilità di andare in rete o fornire assist, il romanista Kolarov ha certamente soddisfatto le aspettative: arrivato in estate in sordina, con due gol e due assist ha per ora timbrato una fantamedia di 7,4; un altro terzino tanto atteso e autore di una prima parte di stagione fenomenale è stato Ghoulam: 7,32 di fantamedia, che per un po’ di mesi rimarrà intatta visto il grave infortunio subito dal difensore del Napoli in Champions League. A parte queste due eccezioni però, a far la voce grossa nel reparto arretrato sono stati i difensori centrali: Bastos è stato autore di tre gol e della fantamedia più alta (7.79), dietro di lui il baluardo difensivo dell’Inter Skriniar, due gol e una fantamedia di 7, Koulibaly (6.95) e De Vrij (6.75).

Delusione eccellente è sicuramente Bonucci (5,14), che paga il disastroso avvio personale e di squadra, accompagnato da Souprayen (4,7) e Venuti (4,86), penalizzati dalle difese colabrodo di Verona e Benevento. Van Der Wiel, acquisto roboante del Cagliari, ha invece totalizzato una presenza e un fantavoto di 4,5: non servono ulteriori commenti. Tra le sorprese, già citati Skriniar e Bastos, meritano una menzione l’atalantino Toloi (due assist e fantamedia di 6,31) e il neoacquisto sampdoriano Ferrari (6.43): non a caso, anche loro difensori centrali, per confermare il trend di questa prima parte di stagione.

CENTROCAMPISTI – Il grande inizio della Lazio ha giovato alle fantamedie di Milinkovic-Savic e della sorpresa assoluta Luis Alberto: con 7,25 e 7,59 sono tra i migliori di questo primo scorcio di campionato. Quasi tutti i centrocampisti più ambiti nelle aste di tutta Italia si sono confermati: Suso (il migliore con 8,09 di fantamedia), Perisic (7,75) con quattro gol e cinque assist e Pjanic (7.39). Dicevamo, quasi tutti: già, perché Marek Hamsik, da anni il centrocampista maggiormente desiderato, si è rivelato la delusione più cocente di questo avvio di stagione: per lui una mediocre fantamedia di 6,38, anche in relazione allo stato di forma del suo Napoli. Insieme a lui anche Douglas Costa: un blando 6,72 di fantamedia e pochi bonus da parte del neoacquisto bianconero.

Le sorprese: senza dubbio Cristante (7,05), con ben quattro goal, Linetty (7,33) e Verdi: una fantamedia di 7,17 che spiega anche la sua recente convocazione in Nazionale maggiore. Da segnalare anche il regista della Samp Torreira, 7,14 di fantamedia e gli occhi su di lui da parte dei maggiori club europei, il laziale Marusic (7) e il giovane cagliaritano Barella (6,62), segnalato da molti addetti ai lavori già nello scorso campionato. Il peggiore è l’ex-primavera della Juve Cassata, ora in forza al Sassuolo: tre partite e un espulsione per lui, con una fantamedia di 4,67.

ATTACCANTI – Arriviamo ora alla crème della crème fantacalcistica: gli attaccanti. Il migliore di questi primi tre mesi di campionato è stato logicamente Ciro Immobile: quattordici gol e 11 (!) come fantamedia. Le altre principali stelle fantacalcistiche non hanno deluso: Mertens (9,42), Icardi (9,33), Dybala (9,08) e Dzeko (8,45). Più deludente l’avvio di Belotti (7,11 e solo tre goal all’attivo) e di un Higuain (8,36) che sembra però in ripresa. Sugli scudi è sicuramente la premiata ditta made-in-Genova formata da Zapata (8,22) e Quagliarella (8,64): insieme hanno totalizzato 11 goal e 6 assist, facendo volare la Samp in classifica.

Oltre le aspettative anche Thereau (8,2), nuovo acquisto della Fiorentina e Palacio (7,25), che ha trovato una seconda giovinezza a Bologna come Antenucci (7,22) con la Spal. Tra le sorprese anche tre giovani emergenti del nostro calcio: Cutrone (7,07), nonostante nelle ultime partite sia stato lasciato ai margini da Montella, il 2001 Pellegri (7,25) e Inglese (7,14), promesso sposo del Napoli a gennaio, giusto per far intristire tutti i suoi fantallenatori. I peggiori: Sadiq, tre presenze e 4,67 di fantamedia durante l’infortunio di Belotti, Lapadula (5,3), Borriello (5,7), Destro (5,29) e Berardi (5,38).

About the Author
Andrea Codega

Andrea Codega

Facebook Twitter Instagram

Altresì soprannominato Nando. Lecchese, classe 1997. Liceo Classico prima, Lettere Moderne all'Università degli Studi di Milano adesso. I doni più nobili che abbiamo sono la scrittura e la parola, cui spesso aggiungo una punta di ironia: mi piace "dire la mia" e allo stesso tempo confrontarmi con "quella altrui", ecco perché ritengo il mondo del giornalismo maledettamente adatto a me. Malato di calcio e più in generale di qualunque cosa sia classificabile come sport, per me metafora della vita. Per il resto, appassionato di letteratura, musica (è necessario trovare il "sound giusto" per ogni occasione) e birra rigorosamente chiara.

Loading...