“Dovrei togliermi mutande e reggiseno per fare foto di questo tipo” Conte, scova l’inganno e mantiene le distanze

Self Control perfetto per il nostro Premier Conte, sempre pronto ad affrontare le mille emergenze del governo ed in questo caso sulla strada del governo.  Giuseppe Conte, nel pomeriggio di giovedì 2 luglio, in una pausa ha fatto una passeggiata in via del Corso a Roma, accompagnato dalla sua scorta.

È stato fermato più volte da cittadini incuriositi. Poi quando mancavano pochi metri a Palazzo Chigi, è stato fermato da una ragazza, senza mascherina e con un cappello a larghe tese. Dopo essersi presentata come una sua ex studentessa, la ragazza ha aggiunto “dovrei togliermi mutande e reggiseno per fare foto di questo tipo.Facciamoci un selfie” e ha provato a stringersi al premier. Che si è subito distanziato a foto scattata dicendole “Manteniamo la distanza”.

La protagonista del selfie con Conte, che al premier si è presentata come sua ex studentessa, si chiama Alessandra Cantini e ha pubblicato la foto sul suo profilo facebook scrivendo: “Prof si tenga pure la museruola, io non ne ho bisogno e a meno di un metro vi sbranerei già (non mi avete allontanata abbastanza) peccato che non ho tempo di togliermi le mutande e fare scandalo… adesso…”. Sul suo profilo Instagram Cantini si definisce “Dott.ssa e artista, protettrice e musa del genere maschile. Pornopolitica, Venusiana”. Tempo fa durante una trasmissione di Piero Chiambretti fece scalpore alzando la gonna e mostrando le natiche alla telecamera. L’occhio pronto di Conte ha individuato subito la possibile trappola della mascherina, pur davanti la disinibita avvenente ragazza, non è caduto nella trappola come invece è accaduto ad altri esponenti del governo.



Alessandra Filippello