Curiosità e indiscrezioni di Russia 2018 – Guida facile per non arrivare impreparati

È tutto pronto, tranne la Nazionale italiana che non ci sarà ai prossimi Mondiali di calcio che si terranno in Russia.

La ventunesima edizione della Coppa del Mondo inizierà con la tradizionale cerimonia d’apertura il 14 giugno 2018 alle 16:00 ora italiana e si terrà al Luzhniki Stadium di Mosca. La prima partita inaugurale sarà tra Russia e Arabia Saudita alle 17:00 ora italiana.

I Mondiali di Russia 2018 saranno la penultima edizione a 32 squadre suddivise per otto gironi: Russia, Arabia Saudita, Uruguay, Egitto (Gruppo A); Portogallo, Spagna, Iran, Marocco (Gruppo B); Francia, Perù, Danimarca, Australia (Gruppo C); Argentina, Croazia, Islanda, Nigeria (Gruppo D); Brasile, Svizzera, Costa Rica, Serbia (Gruppo E); Germania, Messico, Svezia, Corea del Sud (Gruppo F); Belgio, Inghilterra, Tunisia, Panama (Gruppo G); Polonia, Colombia, Senegal, Giappone (Gruppo H). Nel 2026, infatti, si passerà all’allargamento a 48 nazionali partecipanti, passando alla storia per essere il terzo ampliamento della fase finale della Coppa del Mondo dopo il passaggio da 16 a 24 squadre di Spagna ’82 e da 24 a 32 squadre di Francia ’98.

Verranno disputate 64 partite in dodici diversi stadi di undici città russe. Oltre il Luzhniki Stadium di Mosca con una capienza di 82.540 posti a sedere che ospiterà la cerimonia d’apertura e di chiusura dei Mondiali, saranno palcoscenico dello sport più amato nel mondo: l’Otkrytie Arena di Mosca (46.000 posti); la Zenit Arena di San Pietroburgo (65.000 posti) che ospiterà una semifinale e la finale per il terzo posto; l’Arena Baltika di Kaliningrad (35.000 posti); la Kazan Arena di Kazan (45.000 posti); il Nizhny Novgorod Stadium (45.000 posti); il Samara Stadium (45.000 posti); la Volgograd Arena (45.000 posti); la Mordovia Arena di Saransk (45.000 posti); la Rostov Arena di Rostov sul Don (45.000 posti); lo Stadio Olimpico Fist di Sochi (40.000 posti); lo Stadio Centrale di Ekaterinburg che ha richiesto la costruzione di due tribune laterali provvisorie per portare la capienza a 35.000 posti a sedere.

Ad oggi la Nazionale che detiene il record di maggiori partecipazioni alle edizioni dei Mondiali di calcio è il Brasile che ne ha vinte ben cinque: Svezia 1958, Cile 1962, Messico 1970, USA 1994 e Corea del Sud 2002.

A seguire vi è la Germania – attuale campione in carica –  e l’Italia con ben quattro edizioni vinte, l’Uruguay e l’Argentina con due titoli a testa. La Germania è la squadra con il maggior numero di piazzamenti: quattro volte prima, quattro volte seconda e quattro volte terza.

Il miglior marcatore presente a Russia 2018 sarà il tedesco Thomas Müller, con ben 10 reti messe a segno nelle fasi finali di Sudafrica 2010 e Brasile 2014. Il record di gol segnati ai Mondiali è di Miroslav Klose, centravanti della Germania: ben sedici gol, uno in più di Ronaldo.

Il giocatore più vecchio dei Mondiali di calcio 2018 sarà Essam El Hadary, egiziano classe ’73, divenendo così il giocatore più vecchio di sempre a disputare una partita della fase finale di un Mondiale. Il più giovane convocato, invece, sarà Kylian Mbappé, classe ’98, stella della Francia e del PSG.

La finale per il terzo posto è fissata per il 14 luglio 2018 alla Zenit Arena di San Pietroburgo. La manifestazione dei Mondiali di calcio si ultimerà domenica 15 luglio 2018 alle 17:00 ora italiana con la gara conclusiva ossia la partita finale della Coppa del Mondo.



Sandy Sciuto