A Crotone un ulivo per la legalità

redazione

In MONDO / redazione / Comments

La Città di Crotone dalla parte della legalità. A simboleggiare l’impegno forte della amministrazione comunale è la scelta di piantare un ulivo davanti la sede del Tribunale di Crotone.

Un simbolo di pace nel segno della giustizia

Il Comune di Crotone ha piantato un ulivo, simbolo di pace e giustizia, davanti la sede cittadina del Tribunale. L’ha reso noto in una nota diffusa agli organi di informazione, spiegando anche che “si tratta di un gesto significativo, un messaggio forte di legalità, che parte dalla città di Crotone con determinazione e convinzione”. L’albero è stato regalato dal Comune di Pallagorio, sancendo così un legame forte tra le due comunità. La piantumazione è avvenuta alla presenza dell’assessore al Verde Pubblico Caterina Caccavari. L’albero anticipa un altro gesto finalizzato a sancire l’impegno dell’amministrazione comunale sui temi della legalità: la realizzazione, nello stesso luogo, di una stele che ricorderà il Commissario Luigi Calabresi a cui è intitolata la piazza dove sorge il Palazzo di Giustizia.

L’ulivo simbolo di pace

Alle porta delle festività di Pasqua il gesto assume un significato ancora più forte. L’ulivo, infatti, pianta mediterranea per eccellenza, è simbolo di pace ed è da sempre proprio l’emblema di questa festività. È il simbolo che ricorda e commemora l’ingresso di Gesù nella città di Gerusalemme. La Domenica delle palme, infatti, quella che precede la Pasqua, ricorda proprio la festa del popolo di Gerusalemme per l’ingresso in città di Cristo, accolto dallo sventolio di rami d’ulivo. In questa circostanza vengono distribuite ai fedeli le palme benedette che saranno utilizzate la domenica successiva per la benedizione della famiglia raccolta intorno alla tavola pasquale. L’ulivo è presente, anche in versione bonsai, in molte case italiane. L’ulivo, infatti, è una pianta molto amata, il portale Codiferro.it offre consigli utili per la sua cura. Da pianta sacra, come nel caso del popolo greco, a simbolo della pace, l’ulivo è anche una delle più belle piante ornamentali per chi ha giardini o terrazzi ampi o per gli appartamenti nella sua versione giapponese.

L’ulivo nella storia e nella Bibbia

Per i Greci questa pianta era sacra, le sue foglie cingevano il capo illustre dei vincitori delle competizioni sportive delle Olimpiadi. Inoltre, già nella mitologia greca il ramo di ulivo assume le sue caratteristiche di simbolo di pace. Il mito racconta che fu proprio questo il dono fatto dalla dea Atena agli ateniesi, dopo aver sconfitto Poseidone e proprio con l’obiettivo di donare loro un simbolo di pace. È nella cultura ebraica che l’ulivo diventa simbolo e sinonimo di giustizia e sapienza. Anche i racconti biblici sono ricchi di riferimenti ai rami di questa pianta. La prima volta che l’ulivo fa la sua comparsa nella Bibbia, ad esempio, è tra il becco di una colomba, proprio quella colomba inviata a Noè dopo il diluvio universale. La sua presenza è simbolo di una nuova armonia, una riconciliazione tra terra e cielo. Qui l’ulivo non è solo simbolo di pace ma anche di rigenerazione e rinascita, proprio come nella Pasqua. Inoltre, è nell’orto dei Getsemani, nell’uliveto, che Gesù pregò la notte del suo arresto.

L’olio sacro

Infine, l’ulivo è considerato una pianta sacra anche perché dai suoi frutti, le olive, nasce l’olio. L’olio di oliva, in particolare, è il Crisma, l’elemento che nelle liturgie cristiane, dal battesimo all’estrema unzione, viene utilizzato per simboleggiare la vicinanza tra l’uomo e Dio, attraverso la consacrazione.