Cover Mokase, quando il telefono ti fa anche il caffè

Affrontare una settimana di lavoro può essere davvero impegnativo. La frenesia di impegni e scadenze ci porta a consumare sempre più caffè anche se siamo consapevoli di quanto faccia male. Tuttavia, in alcuni momenti questa straordinaria bevanda magica non è accessibile, vuoi per la lontananza da un bar o per un guasto alla macchinetta in ufficio. Quindi che fare? Lasciare che la disperazione e il sonno prendano il sopravvento? No! Ragazzi: la soluzione che fa al caso vostro (e nostro) è la cover per cellulare che fa il caffè. Dopo la borsa porta-vino, anche questo accessorio non potrà mancare nel vostro armamentario per salvare l’insalvabile dalle pesanti giornate in ufficio.

L’idea è di un’azienda italiana, Smart K, che puntava a trovare un modo per rendere il caffè sempre disponibile 24 ore su 24. Associare quindi il caffè con le cover è stata una scelta naturale, quasi obbligata dal momento che sono oggetti che teniamo in tasca tutti i giorni e di cui non possiamo fare a meno: proprio come il caffè!

E’ nata così Mokase, che è la prima cover al mondo a fare anche il caffè. La cover ha un piccolo scompartimento dove vengono conservati l’acqua e il caffè: quando si ha voglia di una tazzina, è sufficiente lanciare un’app che “comanda” alla cover di scaldare il caffè, che è quindi pronto per essere bevuto nella tazzina portatile che accompagna la cover.

Le leggi della fisica non possono essere cambiate:la quantità di caffè che la cover è in grado di erogare è purtroppo limitata. E’ infatti possibile bere solo una singola tazzina da 25 ml (che è appena un po’ meno di un normale espresso).

Sta di fatto che è una soluzione unica ed utile per chi non ha modo di fermarsi a bere un caffè e finalmente può averne uno “in mobilità”.



Claudia Ruiz