Come superare la fine di una storia d’amore: 7 mosse per rimettersi in gioco

In EXPERIENCE by Catiuscia PolzellaLeave a Comment

La fine di un amore, si sa, lascia sempre l’amaro in bocca. È uno di quei momenti in cui le emozioni si accavallano e sembrano avere la meglio. La razionalità lascia il posto alla rabbia, al rancore, alla delusione, alla tristezza. I ricordi dei tempi migliori diventano macigni difficili da gestire e sembra quasi che l’intero cosmo si stia accanendo contro di noi e si diverta a scagliarci un colpo dietro l’altro. Le “tecniche” per affrontare quello che in psicologia è considerato un vero e proprio abbandono sono tante e differiscono da persona a persona, in relazione al carattere, allo stile di vita, alla realtà che ci circonda. C’è chi si affida ai film strappalacrime e romantici, chi passa le giornate a strappare foto e bruciare lettere d’amore, chi, invece, si rivolge ai terapisti e, addirittura, all’autoipnosi fai da te che spopola su youtube.

uid_13271abf390

Nonostante passiamo ogni giorno della nostra vita a combattere contro qualcosa o qualcuno, a superare gli ostacoli più disparati per continuare a vivere, la rottura resta sempre il tallone d’Achille dell’essere umano. E certamente il cinema e la musica lo hanno peffettamente capito, altrimenti non  si spiegherebbe la grande quantità di film e canzoni d’amore che sono state prodotte e che, se non ci fanno venire il diabete per troppa dolcezza, ci fanno piombare in una valle di lacrime. Un esempio?

640_Adele_25_Cover

È uscito solo il 20 novembre il suo nuovo album, ma già da settimane non si fa altro che parlare di lei e del suo ultimo singolo “Hello”: si tratta della cantante inglese Adele che ha scagliato un altro infallibile gancio nella scalata delle top ten di tutto il mondo. “Hello” è una ballata romantica, dal sound malinconico ed avvolgente, dalla sfumentura gospel e soul in un’atmosfera pop, che ha come tema centrale l’amore, o meglio la fine di una storia e il tentativo disperato di chiedere perdono. Già nell’album precedente, con “Someone like you”, la cantautrice britannica aveva messo a nudo la sua anima raccontando la fine della sua relazione. Come ha affermato la stessa Adele, con “Hello” ha messo volutamente una pietra sopra al passato, pronta a tendere la mano a chi l’ha ferita. Il motivo? Un nuovo amore, un matrimonio, un figlio.

C_4_articolo_2095290_upiImagepp

Detto questo, tutti felici per lei…ma noi esseri mortali come possiamo superare la fine di una storia e riprendere la nostra vita in mano? Ecco 8 mosse che vi aiuteranno ad andare oltre e a liberarvi una volta per tutte dell’ingombrante presenza di un ex.

1. Lontano dagli occhi, lontano dal cuore, dice il proverbio. Ebbene per il primo periodo state alla larga dal vostro ex: sono banditi messsagini, chiamate, post su facebook e soprattutto pedinamenti. Se volete riconquistarlo, seguirlo non vi renderà altro che uno stalker ai suoi occhi, e se non avete nessuna intenzione di riaverlo nella vostra vita, chiedersi cosa faccia durante la giornata, dove e con chi è non dovrà essere un vostro problema. Anche se può sembrare infantile, cancellare il suo numero dalla rubrica, bloccarlo su social network ed evitare di farvi cercare è la soluzione migliore. È importante tagliare tutti i ponti ed autoimporsi di non contattarlo…MAI!!!!

argument-238529_640

2. È normale avere voglia di sfogarsi una volta che una storia è finita. Ci sembra di impazzire e gettare fango sul nostro ex ci fa sentire momentaneamente bene. Diffidate da questi comportamenti…non vi farà stare meglio, vi constrigerà solo a pensare a lui in continuazione!

3. Il momento di riflessione e di autocritica alla fine di una storia è utilissimo per conoscere se stessi e per capire i vostri errori. Ma non rimurginate troppo sul passato e suoi vostri comportamenti..anche se aveste cambiato cervello il finale sarebbe stato lo stesso!

img_161232215

4. La tecnica che va per la maggiore è quella del chiodo schiaccia chiodo. Magari per un primo periodo tuffarvi in una nuova relazione vi farà stare meglio, ma è solo un’illusione provvisoria…non è forse vero che per stare bene con gli altri, è necessario innazitutto stare bene con se stessi?

5. La cosa più difficile da affrontare in casi come questi sono i ricordi: foto,luoghi, canzoni, odori, addirittura preparare il vostro piatto preferito vi sembrerà una tortura. Respirate e affrontate la cosa con calma e pazienza, sforzatevi di comportarvi normalmente anche quando in radio passa la vostra canzone. Ricordate, non sarete mai liberi senza l’elaborazione del vostro dolore.

come-dimenditare-un-ex

6. Chi non hai mai detto “Questa è l’ultima volta. Meglio single!”. Anche se state soffrendo, non generalizzate e non chiudete a chiave la porta del vostro cuore…il mondo è grande e vario e la vostra anima gemella è dietro l’angolo che vi aspetta!

7. Ultimo e fondamentale punto, non smettere di volersi bene. Mangiare chili di gelato, passare ,e giornate sul divano, smettere di lavarsi e di prendersi cura del proprio aspetto non è la soluzione, anzi non farà altro che peggiorare il vostro umore. Quindi fate un bel bagno caldo, concedetevi momenti di relax e di benessere…se vi mostrerete al mondo nella vostra veste migliore, il mondo ricambierà e la vita ricomincerà a sorridervi!

Ti è piaciuto questo articolo? Metti “mi piace” a Social Up!

About the Author
Catiuscia Polzella

Catiuscia Polzella

Nata a Morcone (BN) nel 1988. Laureata in Scienze Internazionali presso l'Università di Siena. La mia più grande passione è viaggiare e mi affascina scoprire nuove culture e diversi stili di vita.

Loading...