Come aiutare le unghie fragili

Le unghie forti, in salute e resistenti sanno come esserci d’aiuto in ogni momento della nostra giornata. Difficilmente si spezzano, sono in grado di tenere duro a qualsiasi impatto, e soprattutto sono molto belle e accattivanti. Purtroppo molte donne (ma anche uomini) soffrono di unghie deboli e fragili. E quando si manifestano questi due problemi, è sempre il caso di intervenire per risolverli quanto prima.

1. Usare una crema per difendere le unghie

Le unghie entrano quotidianamente a contatto con cose e superfici ricche di batteri. Se poi è presente una piccola ferita o un danno, essi tendono facilmente ad infettarle. Questo capita spesso con le unghie deboli, quindi il primo consiglio è il seguente – spalmare una crema che funga da protezione e che sia al tempo stesso idratante.

2. Usare gli integratori per rafforzare le lamine

La struttura delle lamine viene influenzata dalle sostanze che immettiamo in circolo. Le vitamine, ad esempio, sono fondamentali per dare un tono forte e vigoroso a queste componenti a protezione delle dita. Per evitare scompensi quindi, si consiglia di prendere degli integratori per unghie che, come questi di Bioscalin, contengano principi attivi studiati appositamente per la loro salute.

3. Intervenire con i rimedi naturali

Elementi come il limone, il bicarbonato e l’olio di oliva risultano fantastici per creare impacchi di ogni sorta: in grado di disinfettare le unghie, ma anche di nutrirle e di difenderle dai batteri. Sono soluzioni evergreen che si accompagnano ad altri prodotti, come le uova, l’olio di ricino o lo yogurt, con i quali è possibile creare degli impacchi fai da te – trovate qui un esempio con limone, olio di ricino e olio d’oliva.

4. Sì alle lime delicate, no al tagliaunghie

Quando tagliate le vostre unghie, assicuratevi di usare una lima di cartone e di procedere sempre nello stesso verso. Questo perché una forma non regolare potrebbe facilitare le infezioni batteriche e persino i traumi. Non usate mai un tagliaunghie, strumento troppo aggressivo, né altre tipologie di lime (come ad esempio quella in metallo).

5. Mai strappare le cuticole

Le cuticole e le pellicine sono lì per uno scopo. Devono difendere le vostre dita dalle infezioni. Ciò vuol dire che, strappandole, potreste aprire una vera e propria autostrada ai funghi e ai batteri, esponendo le unghie a tantissimi rischi. Quindi il consiglio è – lasciatele stare.



redazione