Capolavori d’ingegneria: la High Roller di Las Vegas

In #Focus, MONDO, TECH by Giuseppe ForteLeave a Comment

La High Roller di Las Vegas è la ruota panoramica più alta del mondo e non poteva che trovare sistemazione nell’avveniristico scenario, costituito da insegne luminose, alberghi e casinò, della città del divertimento per eccellenza. La struttura, la cui costruzione è iniziata nel 2011 e aperta ai visitatori nel marzo 2014, si erge per un’altezza totale di 167.6 metri, superando il precedente record che apparteneva alla Singapore Flyer.

Schermata 2015-12-26 alle 01.24.26

La ruota sulla Las Vegas Strip

L’attrazione è immersa nella strada più affascinante e trafficata della città, la Las Vegas Strip in quel di Paradise, allestita da una quantità innumerevole di hotel e luoghi d’interesse per lo svago ed il gioco d’azzardo. La società Arup Engineering si è occupata della progettazione e della messa in opera di fronte al celebre Caesars Palace, oltre chiaramente a provvedere alle diverse tipologie di calcoli strutturali.

La ruota ha un diametro di 158.5 metri e viene posta in rotazione su una coppia di cuscinetti a rulli, progettati appositamente su misura. La funzione principale di questi componenti meccanici è quella di ridurre i fenomeni di attrito tra due elementi messi in movimento rotatorio tra loro. Ciascuno di quelli impiegati per realizzare l’imponente High Roller ha un peso di oltre 8 mila chilogrammi, un diametro esterno di 2,3 metri e un foro interno di 1,6 metri. Questa soluzione è stata impiegata per ottenere il massimo grado di precisione possibile nelle diverse fasi di lavoro.

The_High_Roller-Cabin

Una delle cabine

Al bordo esterno della ruota sono collegate 28 cabine sferiche, ciascuna lunga 17 metri e adibita ad ospitare i passeggeri nel loro giro panoramico dello skyline della città. Queste capsule sono state posizionate mediante l’ausilio di una coppia di puntoni radiali, prima di essere fissati permanentemente attraverso quattro cavi di sicurezza. L’alimentazione è resa possibile dall’utilizzo di motori elettrici, il cui scopo è quello di mantenere il pavimento delle cabine in posizione orizzontale durante ogni rotazione completa (la cui durata è di circa 30 minuti). Ognuna di queste strutture può contenere fino a 40 passeggeri; la capacità totale è dunque di 1120 persone.

cabinainside

L’interno della cabina

All’interno di ogni cabina, caratterizzata da un peso di 20 mila Kg, è stato previsto ogni genere di comfort. Oltre ad un sistema di climatizzazione e ad una quantità di spazio più che ragionevole (quasi 21 metri quadrati di superficie e 28 di solo vetro per le finestre), sono presenti ben otto televisori a schermo piatto e una docking station per iPod. Nelle ore notturne, la ruota acquista ancor più fascino grazie ad un sofisticato sistema formato da 2000 LED, capaci di riprodurre un singolo colore o sfumature diverse, fino a personalizzare le varie tonalità intorno alla struttura per celebrare eventi o ricorrenze particolari.

luci

La High Roller e i suoi LED luminosi in funzione

La grande particolarità di quest’opera ingegneristica risiede nella volontà dei progettisti di non voler ricorrere al semplice traliccio per il sostegno della ruota ma ad una singola corda tubolare. Si tratta di una soluzione strutturale più snella ed elegante e che riduce al minimo gli ingombri, offrendo ai passeggeri una sensazione di ‘galleggiamento’ decisamente unica. Le innovazioni non si sono limitate alle sole fasi di progettazione ma sono giunte anche nella delicata scelta dei materiali; le parti meccaniche sono state realizzate con grande impegno e precisione e sono state ampiamente testate per valutare la loro resistenza alla fatica e chiaramente anche alle sollecitazioni di ogni genere.

Ti è piaciuto questo articolo? Metti “Mi piace” su Social Up!

About the Author
Giuseppe Forte
Loading...