Axl Rose contro eBay: “Basta autografi”

Non smette di far parlare di se Axl Rose, protagonista nelle ultime settimane in tour con gli AC/DC, il leader storico dei Guns’n Roses stavolta sposta l’attenzione sul mercato degli autografi, diventati un business per colpa di falsi fan e di alcuni e commerce, eBay in primis.

Con un post polemico su Twitter, Axl ha commentato: “Non ne posso più di eBay e dei suoi venditori, purtroppo non firmerò autografi per un bel po’. Rispetto e tanto amore per i veri fan”.

Impegnato per altri concerti negli USA e successivamente nel vecchio continente con gli AC/DC Axl è stato chiaro e duro, come d’altronde è sempre stato durante la sua lunga carriera. La brutta notizia per i fan arriva, nonostante nel corso degli ultimi concerti il cantante storico dei Guns si è dimostrato disponibile come sempre, ma all’ennesima segnalazione di rivendita online non ha potuto fare a meno di sbottare.

Notizia che potrebbe mettere in allarme anche molti altri artisti del panorama musciale internazionale. Chissà che non si apra una campagna contro questo tipo di “vendite” poco corrette da parte di speculatori.

Come se già non bastassero i problemi riguardo a rivendita di biglietti online a prezzi folli da anni a questa parte. Controlli più accurati e divieto di rivendita di autografi e magari un messaggio forte da parte di numerosi artisti sulla scia del nuovo frontman degli AC/DC potrebbero arrestare questo male, fin troppo sottovalutato.



Claudio Battiato