Autunno a Friburgo: cibo, arte e relax vi aspettano!

A Friburgo, in autunno, si svolge il Straußwirtschaftenuna specie di fiera con l’apertura di locande temporanee, così chiamate, perché quando sono aperte, appesa alla porta, vi è una scopa (Strauss in tedesco).

In queste locande produttori locali propongono i prodotti di stagione,  come zucche, cipolle, mele e prugne zuccherine, birra e vino novello. Un’esperienza davvero particolare è quella delle Strausswirtschaften. I ristori vengono allestiti all’interno di taverne, fienili ristrutturati o qualche volta anche su un prato, dove assaporare le pietanze tipiche locali come il Bibbeliskäs (tipo di ricotta con erba cipollina), le Brägeli (patate con speck e cipolla) o una Flammkuchen (focaccina sottile), spesso accompagnate dal vino locale. Per approfondire il coté gastronomico cittadino non può mancare una visita al mercato sito nella piazza della cattedrale, uno dei più belli e antichi della Germania del sud. I banchi sono presenti tutti i giorni, esclusa la domenica. Vi si trovano le migliori specialità di stagione in fatto di verdura, frutta e fiori, ma anche zucche colorate, stand di formaggi e salumi, golosità dolci e salate, da provare sul posto o da portare a casa e da gustare con i vini del Baden.

Friburgo è famosa anche per la sua birra. In autunno in città si tiene la Ganter Oktoberfest (26.09. – 05.10.2019): una manifestazione con musica live, ospiti in costume tradizionale, specialità tipiche della Germania del sud. Essendo una piccola Oktoberfest, l’atmosfera allegra assicura serate di vero divertimento.

Ma non solo cibo... ed alcool. Friburgo é anche una città ricca di storia, con  musei raffinati ed una interessante selezione di gallerie di nicchia, che mantengono costantemente vivo il discorso sull’espressione artistica in città.

I musei di  Friburgo piccoli ma preziosi: oltre alle collezioni permanenti si trovano lungo il corso dell’anno esposizioni interessanti – come, quest’autunno, le personali dedicate a Hermann Scherer (28.09.2019 – 15.03.2020, Museum Neue Kunst) e a Max Beckmann, con la collezione Classen (Augustinermuseum, 26.10.2019 – 16.02.2020). Accanto ai musei Friburgo vanta una diversificata scelta di gallerie d’arte che vale la pena scoprire. Ognuna di esse sviluppa temi particolari e concetti differenti, ma tutte invitano al confronto. La Galleria ARTKELCH dell’australiana di origine tedesca Robyn Kelch è specializzata nel segmento della Contemporary Aboriginal Art, e conta una selezionata scelta di opere di arte Tapa della Papua Nuova Guinea. All’espressione femminile – ancora sotto rappresentata nel discorso artistico – si dedica la Galerie Claeys, che raccoglie le opere di artiste regionali, dedite alla pittura e alla scultura, ma anche al collage tessile e all’oggettistica di carta. “Spazio vivo per l’arte contemporanea” si definisce la galleria Alexander Bürkle: nei suoi spazi è presentata la Collezione della Fondazione Culturale Famiglia Ege, con opere di stampo minimalista nell’ambito della scultura, della fotografia, della pittura e delle arti visive. La Galerie Maier si concentra sulla pittura badensedel periodo 1900 – 1950, con un’attenzione particolare al paesaggio, mentre Albert Baumgarten, nella sua omonima galleria, raccoglie pezzi di fotografia, scultura e pittura di selezionati artisti contemporanei.

Se si desidera ritagliarsi preziosi momenti di relax, la regione di Friburgo offre molti stabilimenti termali, dove rilassarsi per qualche ora o per una giornata intera. Gli stabilimenti Keidel, alloggiati in una luminosa struttura in legno e vetro, si trovano ai margini di un bosco, circondati da acqua, prati e alberi, e offrono piscina termale, saune a diverse temperature e bano turco, oltre a trattamenti terapeutici e massaggi. Alle terme Vita Classica, a Bad Krozingen, si trovano piscine termali a temperature diverse, esterne e interne, saune, aree relax con caminetto e proposte relax come bagni alla crema e vasche con musica sott’acqua. 300 vere palme, 1.200 metri di scivoli d’acqua, oltre 18 piscine e 12 saune fanno parte del Badeparadies Schwarzwald, presso il vicino Titisee, per momenti di distensione, ma anche per chi cerca il divertimento puro.