Australia, a casa dopo gli incendi: il ritorno di cinque koala nella riserva

Era il luglio 2019 quando giganteschi roghi iniziamo a divorare le foreste del Nuova Galles, a sud dellAustralia. Ben 240 giorni consecutivi di fuoco e fiamme con un bilancio finale di  33 persone uccise, tremila abitazioni distrutte e 12,6 milioni di ettari di aree boschive rase al suolo. Ci sono voluti 8 mesi per spegnere tutti gli incendi attivi e tanti sono stati i danni riportati. In particolare sulla biodiversità unica dell’Australia, duramente messa alla prova. Sono più di 113 le specie a rischio di estinzione a causa dell’incendio. Tra questi anche i koala, i simpatici animaletti simbolo dell’Australia. Molti esemplari non sono riusciti a sopravvivere al rogo, ma altri sono stati portati in salvo. Adesso, dopo tutte le cure, sono pronti a tornare in libertà.  Oggi vogliamo raccontarvi uno di questi ritorni attraverso le storie di Jed, Scully, Billa, Gulu e Yellow, cinque koala tornati a casa dopo i devastanti incendi che hanno sconvolto l’Australia.

TENERI, BELLI E….FINALMENTE A CASA!

Salvati nella Riserva Naturale Tidbinbilla a Canberra tra fiamme e devastazione, come molti altri animali, i cinque koala hanno trovato rifugio nel quartiere generale della “Australian National University” dedicata alle specie in via di estinzione. Adesso, dopo mesi di cure sono finalmente tornati a casa, in un nuovissimo recinto nella foresta di eucalipti della riserva. Ad annunciarlo su Facebook lo staff dell’ “Atc Parks and Conservation Service”. “I nostri cuori si sono sciolti osservandoli esplorare”, si legge nel post. “Ora si può venire a vederli giocare, sonnecchiare o fare spuntini nella loro nuova casa tutto il giorno. Sono state inoltre installate una nuova piattaforma panoramica, recinzioni chiare e posti a sedere.”

TUTTI A CASA CON UN CUCCIOLO IN PIÙ

La direttrice della squadra per la fauna selvatica, la dottoressa Sarah May, ha affermato che i koala sapevano esattamente di essere tornati a casa ed erano molto felici. “Tutto sta tornando alla normalità”, ha dichiarato. Ma le buone notizie non finiscono qui. La famiglia dei koala, infatti, è tornata a casa con un membro in più. Yellow, infatti, ha dato alla luce un cucciolo lontano dalla riserva. Ancora troppo presto per conoscerne il sesso con certezza perchè i koala appena nati non sporgono la testa fino a circa cinque o sei mesi. Solo allora che gli ambientalisti sapranno se si tratta di un maschio o di una femmina.



Catiuscia Polzella