Ansia: ecco come capire se stai imparando a gestirla

L’ansia è la sensazione più comune degli ultimi mesi, ma noi siamo fiduciosi e sappiamo che stai imparando a gestirla.

L’ansia è una delle sensazioni psicofisiche che più fa soffrire i giorvani. Secondo la Fondazione Veronesi, circa il 10% della popolazione tra i 12 e i 25 anni è insoddisfatta della propria vita e vive di ansie, depressione e paranoie. Praticamente 800mila ragazzi, in Italia, soffrono di questo disturbo e questo significa che non sei solo, ma scopriamo insieme se qualcosa sta cambiando. Se lotti da tanto tempo contro questo nemico invisibile che ti logora sicuramente, proseguendo la tua lettura, potresti notare che qualcosa sta cambiando. Tu non te ne rendi conte, ma l’ansia sta passando pian piano. Scopriamo insieme quali sono i segnali da cogliere per non avvilirsi!

Ti senti più a tuo agio

Uno dei motivi per cui l’ansia sta andando via è che ti senti a tuo agio. Non al 100% ma un buon 60, forse si. Quando inizi a credere in te stesso e nelle tue capacità e potenzialità, l’ansia si allieva o addirittura scompare.

Riesci a gestire le emozioni

Non è più o 0 o 100. Quando l’ansia si affievolisce riesci a pensare razionalmente, non ti senti più in fallo e riesci a gestire le tue emozioni e le tue sensazioni con una nuova ventata di razionalità.

Non hai più l’ansia, hai coraggio

Quando l’ansia inizia ad abbandonare il tuo corpo, il coraggio (anche nelle piccole cose) è dalla tua parte. Riesci a fare cose che non avresti mai fatto. Non stiamo parlando solamente di grandi gesti, ma anche l’andare a bere un caffè da soli è qualcosa.

E ultimo, ma non per importanza: pensi a te stess*. Smetti di pensare agli altri e alle loro critiche e giudizi. Inizi ad essere un po’ egoista e non rimugini più sulle cose. Vuoi stare bene e pensi solamente a creare il mix perfetto di tranquillità e beatitudine in ogni momento della tua vita.



Silvia Menon