Viaggio alle Maldive: un sogno che diventa realtà per 11 studenti

Spiagge bianche, acque cristalline e natura incontaminata: ecco lo scenario idilliaco delle Maldive, il meraviglioso arcipelago situato in pieno Oceano Indiano. Composta da 26 atolli costituiti da più di un migliaio di isole coralline a sud-ovest dello Sri Lanka, si tratta di un vero e proprio paradiso terrestre, meta prediletta e agognata da tantissime persone. Chi di noi, infatti, non ha sognato almeno una volta di poter tuffarsi in quelle acque turchesi e abbandonarsi al più totale relax in un posto così, farsi cullare dalle onde delle lagune e godere dell'ombra delle palme. Un sogno meraviglioso, insomma, un desiderio che per pochi fortunati si trasforma in realtà.

Mamma, vado in gita... alle Maldive!

Tra i privilegiati che potranno approdare sulle bellissime spiagge delle Maldive spiccano alcuni alunni dell'Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni di Roma che andranno in gita scolastica proprio nell'arcipelago, più precisamente sull’ atollo Faafu. Il viaggio d'istruzione fa parte di un progetto scolastico reso possibile grazie alla collaborazione con l'Università Bicocca di Milano, nata tre anni fa durante un convegno sul tema dell'acqua.

Grazie Prof!

Coordinati dal Professore Galli, undici ragazzi, vincitori di borsa di studio, partiranno alla volta delle Maldive per combattere l’inquinamento dei mari, studiare i cambiamenti climatici, l’adattamento e mitigazione. Tutto questo grazie ad un workshop del centro di alta formazione e ricerca “MaRHE Center", istituito dall’ Università di Milano sull'isola di Magoodhoo.

Gli studenti italiani, dunque, potranno vivere all'interno di un campus universitario di circa 3 mila metri quadri attrezzato con classi, laboratori e alloggi per didattica e ricerca, coordinati da ricercatori italiani esperti di biologia marina in ambienti tropicali.

Se è vero che i viaggi d'istruzione sono una tappa fondamentale nel percorso scolastico dell'alunno, il caso dell'Istituto romano ne è la prova. Strumento essenziale per favorire l'apprendimento, la possibilità di conoscere nuove realtà, di misurarsi con esperienze di vita differenti. L'opportunità offerta agli studenti ha davvero qualcosa di eccezionale. Rappresenta un passo in avanti per la creazione di professionisti esperti e attenti alla così attuale questione ambientale.



Catiuscia Polzella