Viaggi lunghi: alcuni accorgimenti per evitare stanchezza e dolori

Le vacanze si avvicinano e finalmente potrete fare quel viaggio che avete progettato con tanto impegno e atteso a lungo; purtroppo la vostra felicità viene guastata dal pensiero del lungo viaggio che dovrete affrontare e che potrebbe causarvi dolori alla schiena e alle gambe, oppure senso di nausea ed emicrania. Se poi dovrete guidare per molte ore, ecco sopraggiungere anche la preoccupazione per eventuali attacchi di sonno.

Insomma, se il pensiero delle vacanze vi mette allegria, i problemi correlati al viaggio non vi fanno dormire sonni tranquilli. Per fortuna esistono dei piccoli accorgimenti che potrete prendere per affrontare il viaggio in modo sereno, limitando la comparsa di nausea o dolori, nonché evitando il rischio di sonnolenza. E se, nonostante tutto, arrivati a destinazione vi ritrovaste con dolori insopportabili alla colonna vertebrale? A quel punto, potrete ricorrere agli efficaci rimedi per il mal di schiena, i quali vi permetteranno di recuperare in fretta e godervi le vacanze.

I problemi fisici tipici di chi affronta lunghi viaggi

I tre principali problemi che possono rovinare un viaggio molto lungo sono:

  • il mal di schiena e i dolori alle gambe: il mal di schiena è causato principalmente dalle posture errate che si assumono durante il viaggio e che vengono mantenute per molte ore di seguito; la mancanza di movimento, oltre a peggiorare il dolore alla colonna vertebrale, può causare problemi anche alle gambe;
  • la comparsa di nausea, vomito ed emicrania: chi soffre di cinetosi può accusare, durante viaggi anche brevi su automobili, treni, autobus, navi e aerei, stordimento, nausea, emicrania, vertigini. Il problema deriva, secondo gli esperti, dal labirinto auricolare, parte dell’orecchio predisposta al mantenimento dell’equilibrio, il quale, eccessivamente sollecitato dagli spostamenti continui, darebbe origine a questi fastidiosi sintomi;
  • la sonnolenza: la sonnolenza diventa un problema se ad accusarla è chi guida l’automobile durante il viaggio. Oltre a creare disagio, può essere anche pericolosa in quanto diminuisce il livello di attenzione e può provocare colpi di sonno improvvisi.

Come affrontare un lungo viaggio senza problemi

Prevenire, si sa, è meglio che curare; per questo è molto importante prendere in considerazione ognuno dei tre problemi e adottare qualche piccolo accorgimento per evitare che possa rovinare il viaggio e, nel peggiore dei casi, tutta la vacanza.

Per prevenire il mal di schiena e i dolori alle gambe è importante mantenere una postura corretta durante tutto il viaggio e non rimanere per troppe ore di seguito seduti nella medesima posizione. Chi viaggi in treno o in aereo, potrà, di tanto in tanto, alzarsi e fare qualche passo; chi viaggia in automobile, dovrà fare delle soste lungo il percorso. In entrambi i casi è consigliabile fare qualche semplice esercizio di stretching per distendere la muscolatura.

Chi soffre di cinetosi dovrebbe evitare di mangiare o bere prima del viaggio; in particolare sono da evitare i dolci ed è preferibile assumere cibi secchi, come i crackers. Durante il viaggio, è consigliabile guardare un punto fisso davanti a sé. Per prevenire la comparsa dei sintomi è anche possibile ricorrere a dei farmaci senza obbligo di ricetta; naturalmente il consiglio numero uno, se si è già sofferto in più occasioni di questo disturbo, è quello di chiedere consiglio al proprio medico di fiducia, il quale saprà indicare il rimedio migliore.

Per evitare la stanchezza durante la guida, è meglio riposarsi bene sia prima di partire, sia lungo il tragitto.



redazione