Veronica muore a 33 anni positiva al Covid aveva un bambino in grembo

Definire questo periodo non è facile, la tristezza ci assale e non è facile tirare avanti senza stress e ansia per il domani. Le notizie di un vaccino arrivano a singhiozzo e non si capisce più se e quando sarà disponibile.

La città di Nocera piange la morte di Veronica Stile, una giovane e promettente avvocatessa che la scorsa settimana è stata sconfitta dal coronavirus, virus che si è portato via lei è il bimbo che cresceva nella pancia della donna, incinta da 4 mesi.

Veronica era stata ricoverata all’Ospedale di Napoli a causa dell’aggravarsi della malattia, ma nulla hanno potuto fare i medici per cercare di salvare la ragazza, che ormai era in uno stato troppo compromesso.

La donna era nota nella zona, anche perchè sposata con l’ex calciatore della Nocerina, Rosario Stanzione ed oltre al marito, lascia anche una figlia di 3 anni.

La ragazza soffriva di piastrinopenia (una quantità di piastrine nel sangue inferiore a 150.000/mm3 nel sangue), non insolita nelle donne gravide.

“Speravo, stamane, di poter salutare questa incredibile settimana con le immagini del San Francesco illuminato. Ma la luce di ieri è stata spenta nel cuore dei nocerini. Una ragazza, una collega, una giovane madre è scomparsa oggi. Non saprei dire ora quanto il covid c’entri in questa tragedia” con queste parole il sindaco di Nocera, Manlio Torquato commenta la notizia sui social network.



Andrea Calabrò