Una donna promettente: un thriller con una morale importante

Una donna promettente è il nuovo film dell’anno!

Il film ha ottenuto cinque nomination agli Oscar e la statuetta per la Miglior sceneggiatura originale. Un film rivoluzionario, che cela un messaggio dark ed attuale.

La protagonista è Cassie. La sua vita è cambiata dopo una brutta esperienza, il quale l’ha portata a lasciare gli studi, vive con i suoi genitori e lavora in un piccolo bar.

La storia che viene narrata trascina lo spettatore in una suspense fino alla fine.

Durante il film, alcune scene possono essere considerate significative:

Allerta spoiler!

  • La scena del bar e il bravo ragazzo: Cassie ha un piano, ogni settimana esce e si dirige in un bar, fingendosi ubriaca, cerca di attirare l’attenzione nei confronti di un uomo.

Lei ha l’obiettivo di dimostrare che ogni uomo che la abborda nasconda il desiderio di violentarla o possederla con la forza. Infatti, Cassie dopo aver chiesto ripetutamente “che stai facendo? diventa seria e determinata”, cerca di far riflettere l’uomo sul gesto che sta per compiere nei confronti di una ragazza che cerca di evitare una situazione che potrebbe diventare pericolosa e sbagliata.

Cassie torna a casa e segna ogni singolo uomo come se fosse un altro piano riuscito, uno dopo l’altro, tracciando su un taccuino significativo non solo per sé stessa, ma anche per una persona che a lei è molto cara.

  • I desideri dei genitori, e la madre di Nina: i genitori di Cassie vogliono vedere la propria figlia realizzata.

Entrambi sperano che lei possa incontrare l’uomo giusto, riprendere gli studi, trovare un lavoro e vivere da sola. In realtà, Cassie nasconde un segreto da molto tempo.

I genitori sono preoccupati per lei e per la sua vita. Cassie riesce a sfogarsi ed a trovare conforto solo con la madre di Nina, la sua migliore amica dall’infanzia, quest’ultima purtroppo scomparsa a causa di un orribile vicenda. Cassie non riesce ad andare avanti dall’ora ed è per questo che cerca in tutti i modi di portare la verità alla luce.

  • Il pregiudizio altrui, Cassie viene a conoscenza di altri particolari che riguardano la scomparsa di Nina.

Da questo momento il suo unico obiettivo è vendicarsi. Torna nella sua vecchia università. Una violenza sessuale, la parola di una donna contro quella di uomo, nel quale la sua immagine è molto più importante della giustizia.

La soluzione è quella di infangare il passato, e non riflettere sugli sbagli compiuti, anzi sembra che il comportamento di una ragazza che voleva passare una bella serata, divertendosi o mettendo un abito diverso, giustifichino un atto violento compiuto nei suoi confronti.

“E’ stata lei a cercarsela, ha messo un abito troppo aderente, era ubriaca!”.

Le persone che si  approfittano in questo caso delle donne non devono giustificare l’azione con delle frasi di poco senso; poiché quell’atto che loro reputano innocuo può causare danni permanenti dal punto di vista umano, e non è sempre facile trovare una via d’uscita.

  • Il finale “un piano perfetto” lascia lo spettatore sorpreso, forse anche arrabbiato.

La protagonista del film che, ferita da una violenza subita non in prima persona, non solo si trasforma in una vendicatrice, ma addirittura, cerca di ottenere giustizia, diventando la legge e punendo chi ha commesso il reato e poi fare finta di niente.

Cassie vuole “liberarsi” di tutto il male subito.

Questo film lascia un segno, il registra ha cercato di mostrare una storia contemporanea accompagnato dalla giusta tenacia e la messa in scena giusta, lo spettatore viene trasportato in questo percorso della protagonista invitandolo ad osservare e condividere il giusto e il sbagliato, ma tenendo sempre presente lo stato d’animo di Cassie.
Una donna promettente è una pellicola scritta e diretta Emerald Fennell, mentre la protagonista è interpretata dall’attrice Carey Mulligan.



Roberta Guadalupi