Tutti i motivi per cui Louis Vuitton è un monogramma da vera fashion victim

Chi non ha mai desiderato portare al braccio una Louis Vuitton? Forza alzate le mani, lo sappiamo che siete in tantissime. Scopriamo quale sarà il segreto dietro il famigerato monogramma!

Da quando è approdato nel mondo del lusso Louis Vuitton è diventato una garanzia nel mondo della moda. Chiunque vuole indossare e possedere un suo accessorio. Impressionante quanto un oggetto possa avere così tanto potere, eppure Vuitton può.

Facciamo un resoconto: è alla moda, è un icona ed è un evergreen, ma come avrà fatto a diventare tutto questo? Scopriamolo insieme!

LV ha più di 150 anni di vita

Fondata nel 1854 da un giovane Louis Vuitton che da semplice apprendista pellettiere è diventato un colosso degli accessori. La sua fama si deve alla benestante aristocrazia francese che solitamente usava le sue borse da viaggio e i suoi bauli per le trasferte primaverili ed estive. Pensate che tra le sue migliori clienti c’era anche l’Imperatrice Eugenie (moglie di Napoleone III).

Il monogramma (LV)

 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da Louis Vuitton Official (@louisvuitton) in data:

La celebre grafica che contraddistingue il brand di lusso è stato inventato per “casualità” nel 1896. Infatti, inizialmente la collezione con affisso il celebre monogramma non era continuativa e riprendeva i trend orientali di quegl’anni.

Hollywood

Le celebrities di tutto il mondo non potevano viaggiare senza la loro Vuitton. Da Marlene Dietrich a Cary Grant, fino a Anna Magnani. Tutte dovevano avere la loro valigia firmata Vuitton. Persino Audrey Hepburn indossava LV, ma nell’esclusiva versione Speedy in formato mini del 1930!

Resistenza

Il Crush Test è uno dei metodi più utilizzati per testare la resistenza di una borsa. Pensate che una borsa Louis Vuitton ha una resistenza di 3,5 Kg e si può aprire e chiudere la cerniera fino a 5000 volte senza crearle danni. Una borsa indistruttibile!

 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da Louis Vuitton Official (@louisvuitton) in data:

Marc Jacobs

Era il 1997 e la maison affida l’immagine del brand ad un giovane ed eclettico direttore creativo: Marc Jacobs. Fu lui a portare il mondo del prêt-à-porter dentro le mura di LVMH. Inoltre con la sua guida il noto marchio riuscì a collaborare con molti artisti pop: Stephen Sprouse e Takashi Murakami.

SOS spreco

Lo sapevi che, come la maggior parte dei brand di lusso, anche Luis Vuitton brucia l’invenduto? Brand del genere non possono permettersi di svendere i propri prodotti e quindi gli danno fuoco, garantendo sempre alti standard di qualità ed inquinamento!