Trapianto totale di faccia: la storia di Wiens

Una storia terribile che ha commosso l’America che ha seguito le vicende di Dallas Wiens. Per la prima volta nella storia della chirurgia americana è stato effettuato un trapianto totale di faccia. Più di 30 fra medici specialisti, infermieri e anestesisti hanno lavorato per oltre 15 ore per sostituire naso, labbra, pelle, muscoli e terminazioni nervose di Dallas Wiens, sfigurato nel 2008 dopo aver toccato un cavo dell’alta tensione.

L’intervento è stato realizzato presso il Brigham and Women’s Hospital di Boston. Wiens, rimasto in coma per tre mesi dopo dopo l’incidente, non disponeva di alcuna assicurazione sanitaria. Le spese mediche erano state coperte inizialmente dal programma federale Medicaid, che paga parte delle spese sanitarie per gli indigenti. Adesso invece l’operazione è stata pagata dal dipartimento della difesa, che spera nel progresso dei trapianti di faccia perché i soldati sono frequentemente vittime di esplosioni che li sfigurano.

Il trapianto totale di faccia effettuato in Usa non rappresenta comunque un primato, dal momento che il primo fu eseguito in spagna nel 2010. Il primo trapianto parziale era stato effettuato in Francia nel 2005.



redazione