Tra Sanremo 2022 e il nuovo album, ecco l’atteso ritorno di Irama

Quella di Irama è forse la presenza più attesa per questo Festival di Sanremo. Il giovane deve riscattarsi dopo che l’anno scorso non ha potuto partecipare fisicamente alla gara a causa di un paio di contagi Covid nel suo staff. Fortunatamente nel 2021 Amadeus gli permise di prendere parte alla competizione mandando in onda le videoregistrazioni delle prove dell’esibizione. Nonostante la lontananza fisica dal palco si classificò quinto con il brano “La genesi del tuo cuore”. Quest’anno ci riprova portando all’Ariston un pezzo intitolato “Ovunque sarai”.

Irama torna sul palco più importante

Filippo Maria Fanti, in arte Irama, è un habitue di Sanremo. Vi partecipa per la prima volta nel 2016 con il singolo “Cosa resterà” nella categoria nuove proposte. Vi ritorna poi nel 2019, quando fresco della vittoria al talent Amici, gareggia con il brano “La ragazza con il cuore di latta”. E poi ovviamente anche nel 2021 in modalità telematica. In questi anni è stato ripetitivamente protagonista dell’estate sfornando una hit dietro l’altra. Ha fatto scatenare tutti con brani come “Nera”, “Mediterranea” e “Melodia Proibita” aggiudicandosi numerosi riconoscimenti.

Torna sul palco dell’Ariston con un pezzo che per ora non ha esaltato i giornalisti che lo hanno ascoltato in anteprima. Irama però dalla sua gode di una grande popolarità e sa bene come conquistare il grande pubblico. Staremo a vedere cosa si sarà inventato questa volta. Grande attesa invece per la serata delle cover dove si esibirà in “La storia tra le dita” con Gianluca Grignani.

Il nuovo album

Il singolo di Sanremo sarà inserito nel nuovo album disponibile a partire dal 25 febbraio in formato fisico e digitale. Per annunciare questo suo atteso ritorno, Irama ha postato sui suoi canali social un breve video introduttivo molto suggestivo. Ritratto mentre precipita dall’ultimo piano di un grattacielo, il cantante dichiara di non aver mai avuto paura di schiantarsi. Prosegue dicendo “Ho strappato la mia pelle per trovare la mia vera carne, quello che sono realmente”.

Da questo filmato si evince che il suo nuovo progetto musicale sia un viaggio alla scoperta di sé stesso, un cammino introspettivo e analitico che lo ha condotto direttamente a “Il giorno in cui ho smesso di pensare”. Ed è proprio questo il titolo dell’album con cui Irama ribalterà ogni equilibrio, partendo dalla copertina dove è letteralmente appeso a testa in giù.



Eleonora Corso