Tommaso Paradiso & I Nostri Anni: una sviolinata per i delusi

La scorsa settimana è arrivato il nuovo singolo di Tommaso Paradiso, “I nostri anni”, il suo secondo singolo da solista post abbandono dei Thegiornalisti.

Possiamo definire sin da subito la canzone senza infamia e senza lode, quasi la stessa minestra riscaldata che Tommaso ci propone da qualche anno a questa parte, insomma da quando ha letteralmente fatto il boom insieme ai suoi ex-colleghi.

L’obiettivo de “I nostri anni” è quello di riavvicinarsi ai fan che non avevano accettato l’abbandono e il conseguente scioglimento della band, avvenuto via social, con un comportamento da tredicenni innamorati che chiudono una relazione su WhatsApp.

I Nostri Anni: un viaggio nel tempo scontato

La canzone ripercorre la vita di un qualunque giovane che si trova immerso alla prima esperienza di lavoro, d’università, insomma lontano dalla vita confortevole adolescenziale.

Quindi è la classica canzone che descrive la paura del futuro dei giovani, ma anche la malinconia dei tempi in cui non vi erano responsabilità e l’unica preoccupazione erano le amicizie o la birretta della sera.

La canzone ha la classica struttura di una canzone alla Tommaso: partenza lenta, con un crescendo continuo di “emozioni”, se così vogliamo definirle, con un arrangiamento che di fatto è secondario al cantato di Paradiso.

Volendo ricondurre la canzone al passato dei TheGiornalisti, sicuramente ascoltandola ritornano alla mente i brani di Fuoricampo, forse l’ultimo album della band prima della deriva pop-cantautorale.

Tommaso Paradiso negli ultimi mesi, come è noto, ha fatto parlare molto di sé, sia per collaborazioni importanti, come quella con Calcutta e Jovanotti, ma anche per il concerto evento al Circo Massimo di Roma con i TheGiornalisti ed infine per la rocambolesca scissione della band.

Tommaso Paradiso: quale il suo futuro?

Tuttavia ci si viene da chiedere se anche lui sia arrivato al capolinea, poiché le sue creazioni degli ultimi tempi risultano seguire tutte lo stesso schema smielato del ragazzo tenebroso, senza osare per non deludere il proprio pubblico fidelizzato.

Con l’allontanamento dai TheGiornalisti sembra che Tommaso Paradiso abbia definitivamente deciso di abbandonare il mondo indie, caratterizzato da arrangiamenti fantasiosi e testi sicuramente più ricercati, per abbracciare del tutto canzoni dal testo scontato e quasi banale.

Eppure c’è da essere dispiaciuti, perché Tommaso Paradiso in poco tempo era riuscito a creare attorno a sé una schiera di fan lontani dal mondo pop, quasi in modo originale.

Tommaso sembrava essere il giusto ponte tra musica commerciale ed indie-pop, ma a quanto pare è finito per crollare rimanendo su una sola sponda. Per questo il rammarico rimane.

Il 2020 è appena iniziato e siamo sicuri che Tommaso saprà farsi sentire, speriamo che però riesca anche a stupire.