Together price: ecco come condividere l’abbonamento Netflix

Aurora Erbì

In WEB / Aurora Erbì / Comments

In piena sharing economy arriva un promo che recita “sharing is the new buying”, ovvero condividere è il nuovo acquistare. Si tratta della piattaforma Together Price. Il sito nasce per consentire la condivisione di tutti quei piani ad abbonamento che offrono servizi online a più utenti contemporaneamente sfruttando l’acquisto condiviso. Quest’idea nata nel cuore di Roma ha conquistato presto oltre 30 mila utenti con il suo funzionamento semplice e sicuro.

Vi piacerebbe poter avere Netflix in 4k a soli 3 euro al mese? O Spotify Premium a circa 2 euro? Niente paura è tutto legale e si chiama Sharing Network.

Il funzionamento è il seguente: si entra sul sito, ci si registra gratuitamente e si sceglie l’abbonamento che si vuole condividere. È sempre disponibile una chat che permette di avere un contatto diretto con i membri che stanno partecipando alla condivisione ed è a discrezione dell’intestatario dell’abbonamento accettare la candidatura di condivisione o meno. Il tutto è agevolato da una valutazione degli utenti in base al livello di “trust” (affidabilità) che verrà assegnato a seconda della data di iscrizione, al numero di pacchetti condivisi, alle informazioni personali ed i pagamenti effettuati.

Ecco di seguito alcuni esempi dei servizi acquistabili in condivisione:

  • Netflix 4k a 3,49 euro/m
  • Spotify Family 2,50 euro/m
  • Kaspersky Internet Security
  • Norton Securety delux
  • Office 365
  • Google Drive Unlimited

È possibile anche trovare i biglietti di concerti o treni che sono stati acquistati precedentemente dai venditori e che questi non possono più utilizzare; oppure è possibile creare il proprio annuncio per qualsiasi prodotto preveda un multi account che non sia stato ancora messo in condivisione.

Una caratteristica molto interessante del servizio è che ogni utente potrà creare una propria rete di contatti con cui condividere; una cerchia che si crea in base ai contatti gmail o Facebook ma anche in base alle precedenti condivisioni di pacchetti.

In un sistema simile la fiducia sta alla base di tutto il funzionamento della piattaforma: l’obiettivo è far incontrare il maggior numero di utenti con gli stessi interessi garantendo una formula di transazioni stabile e sicura. Per questo è disponibile il pagamento con con Carta di Credito o Carta di Debito appartenenti al Circuito VISA/VISAElectron/Visa Debit o Mastercard; oppure si può creare un portafoglio virtuale col quale riscuotere e acquistare altri servizi direttamente sul sito di Together Price.

Il servizio offerto dalla piattaforma risulta completamente legale in quanto si limita semplicemente a far incontrare domanda e offerta e specifica i termini di accettazione ed uso dei vari pacchetti offerti ricordando all’utente anche quali prevedono la sola divisione famigliare.

Insomma se volete vedere l’ultima stagione di Orange is the new Black, o creare una playlist personalizzata da ascoltare offline non è necessario che siate ricchi, ma che condividiate la povertà.