Talento e bellezza: le top player del calcio femminile

In #Focus, SPORT by Giuseppe ForteLeave a Comment

Il coinvolgimento delle donne nel gioco del calcio è un fenomeno che negli ultimi anni si è continuamente evoluto, divenendo molto popolare e adesso anche di grande interesse per un pubblico sempre più affascinato. Tutti fattori che col tempo hanno contribuito a una rapida riconsiderazione nei confronti del grado di spettacolarità delle partite, estremamente migliorato insieme al livello tecnico proposto dalle giocatrici sul rettangolo verde.

Sebbene ancora lontano anni luce dalle cifre esorbitanti e dall’importanza mediatica presenti in ambito maschile, il movimento del calcio femminile ha preso piede con ottimo seguito in diverse competizioni internazionali, regalando agli spettatori allo stadio e a quelli da casa davanti ai teleschermi una piacevole esperienza per vedere e quindi per intendere il gioco del calcio sotto aspetti completamente differenti da quelli più abituali. L’interesse e la curiosità di vedere una partita di buon livello unito alle ventidue bellezze presenti in campo ha fatto crescere il numero di appassionati a dismisura.

Che si tratti di squadre di club oppure di nazionali, anche nel calcio femminile si distinguono ovviamente le top player, talentuose giocatrici di grandi qualità e capaci di risolvere una partita in qualunque momento. I palcoscenici principali sono la Women’s Champions League, in cui si confrontano i migliori club del vecchio continente, e più di tutti il Campionato del Mondo. L’ultima edizione del più importante torneo per nazioni è stata disputata lo scorso anno in Canada, scenario nel quale si sono distinte le migliori calciatrici in circolazione. Molte di loro potrebbero essere dei volti già visti dagli osservatori più attenti mentre altre delle perfette sconosciute. Si tratta delle migliori esponenti del calcio femminile, alcune delle quali sono proposte in questa rapida rassegna.

Carli Lloyd (Stati Uniti)

Carli Lloyd, capitano e centravanti degli Stati Uniti d’America, rappresenta il vero e proprio emblema della cavalcata trionfale di cui si è resa protagonista la sua nazionale ai Mondiali del 2015. Classe 1982, durante la finalissima contro il Giappone è stata capace di realizzare un’incredibile tripletta nei primi 16 minuti; un’impresa straordinaria che le ha concesso di portarsi in testa alla classifica marcatori del torneo, oltre che naturalmente di sollevare la coppa per la sua squadra. La sua annata si è poi conclusa perfettamente con la conquista del FIFA World Player, ulteriore riconoscimento alla sua splendida carriera. Attualmente è in forza allo Houston Dash, negli USA.

Nadine Kessler (Germania)

Tre volte vincitrice della Women’s Champions League, un Europeo vinto con la Germania e FIFA World Player 2014. Questi sono solo alcuni dei trofei che Nadine Kessler, centrocampista del Wolfsburg col vizio del gol, può vantare di avere nel suo palmares. Le sue notevoli qualità tecniche si uniscono alla sua prestanza fisica; la Kessler è stata infatti arruolata nell’esercito tedesco (precisamente nella sezione sportiva di Warendorf, dove ha ottenuto il grado di caporale).

Louisa Nécib (Francia)

Qualità da vendere e grande talento sono le principali caratteristiche della centrocampista offensiva dell’Olympique Lyonnais e della nazionale francese. Sente cucito addosso il suo ruolo all’interno del terreno di gioco, tanto da averlo ricoperto sin da quando ha iniziato a giocare nelle giovanili. I media francesi hanno pensato di accostarla a Zinedine Zidane, considerati i diversi punti in comune con l’ex stella di Juventus e Real Madrid; oltre che per i movimenti e le capacità di gioco, sono entrambi nati a Marsiglia e hanno origini algerine.

Alex Morgan (Stati Uniti)

Credit: Jeff Curry-USA TODAY Sports

Soprannominata “Baby Horse” dalle sue compagne di nazionale per la sua rapidità ed il suo stile di corsa, Alexandra Patricia Morgan è una giocatrice dinamica e che si trova perfettamente a suo agio sotto rete. Con gli Stati Uniti ha disputato 99 incontri e realizzato 56 gol; il suo contributo è stato fondamentale per i tanti successi ottenuti negli ultimi anni. Nel 2012 ha ufficialmente intrapreso anche la carriera di scrittrice per cercare di ispirare diverse ragazze a manifestare la sua stessa passione per il calcio.

Marta (Brasile)

Marta Vieira da Silva, meglio conosciuta come Marta, è considerata da molti come il più grande talento che il palcoscenico del calcio femminile è stato capace di offrire fino ad oggi. Giocatrice di altissimo livello, si è distinta nei paesi scandinavi realizzando un corposo numero di gol; ha vinto cinque campionati in Svezia, due in Danimarca e una Champions League nel 2003-04. Gli anni dal 2006 al 2010 sono indubbiamente stati i migliori della sua carriera, specialmente grazie alla conquista di svariati trofei individuali come ben 5 FIFA World Player consecutivi; è inoltra la più prolifica realizzatrice nei Campionati mondiali con 15 reti all’attivo. Oggi è una delle perle dell’organico del Rosengard, squadra militante nel campionato svedese.

Lotta Schelin (Svezia)

(Photo by Andreas Froeberg/Bongarts/Getty Images)

Ecco la Zlatan Ibrahimovic in versione femminile. Altezza, forza fisica e una tecnica offensiva strabiliante fanno di questa atleta il riferimento primario dell’attacco dell’Olympique Lyonnais e della Svezia. I suoi numeri sono emblematici: 143 gol in 133 apparizioni con la sua squadra di club (nella quale milita dal 2008) e 80 centri in nazionale.

Hope Solo (Stati Uniti)

Tra i pali, la numero uno è con buona probabilità Hope Solo. Con la nazionale statunitense ha collezionato oltre 120 presenze stabilendo il record assoluto di imbattibilità della propria porta (1054 minuti). I suoi successi più importanti sono i due ori olimpici, conquistati a Pechino nel 2008 e a Londra nel 2012, oltre naturalmente al Mondiale dello scorso anno.

Christine Sinclair (Canada)

A undici anni guidava già le compagne di scuola alla conquista di numerosi titoli nazionali, a diciassette vestiva per la prima volta la maglia del Canada. Christine Sinclair è una predestinata che nel corso della sua carriera si è meritata l’attenzione di tutti a suon di gol e di trofei, sia individuali che di squadra. Nella nazionale con cui ha guadagnato il bronzo olimpico nel 2012 può vantare uno score di 152 reti in 218 gare. Dal 2013 milita nei Portland Thorns, squadra del massimo campionato degli Stati Uniti.

Il prossimo appuntamento di prestigio che attende molte delle più determinate top player di tutto il mondo è ovviamente l’imperdibile torneo olimpico in terra brasiliana; un’ulteriore chance di apprezzare le tante bellezze di ogni genere del calcio femminile.