Instagram @spaziotokyo

Spazio Tokyo, lo shop che dovete conoscere se amate il Giappone

Se siete appassionati del paese del Sol Levante e dei prodotti artigianali, dovete assolutamente conoscere il concept store online Spazio Tokyo. Si tratta di un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti della cultura nipponica che possono trovare preziosi oggetti originali made in Japan.

Il progetto

Nasce dall’idea di Veronica Gozzi, che dopo aver vissuto un viaggio indimenticabile in Giappone, sente di dover portare questa cultura anche in Italia. Nel 2007 crea appunto Spazio Tokyo, primo Temporary Shop nipponico con il Patrocinio del Consolato Generale del Giappone. Successivamente si trasforma in uno shop online.

Veronica è convinta che il futuro sia riconnettersi con un’identità legata alla tradizione e a metodi del passato. La ricerca è il risultato di esperienze personali significative e continua ad esplorare prodotti nati da mani e cuore giapponesi e che rivelano un sapere antico – talvolta sconosciuto o dimenticato.

Oggi i clienti possono trovare in vendita prodotti di qualità, che durano nel tempo e dal design originale. L’attenzione di Spazio Tokyo verso temi legati alla sostenibilità è massima: il marchio si impegna a una produzione responsabile e all’utilizzo di materiali riciclati o addirittura recuperati dal passato.

La collezione di Tomita Kazuhiko

Il 2021 ha portato alla collaborazione con il designer di fama internazionale Tomita Kazuhiko. Nato a Nakasaki nel 1965 studia design industriale all’Università di Chiba in Giappone e successivamente al Royal College of Art di Londra. Trasferendosi a Milano, apre un suo studio e inizia a collaborare con artisti del calibro di Alessandro Mendini, Ettore Sottsass e Vico Magistretti.

La sua arte è improntata sulla semplicità o meglio all’idea di riduzione a ciò che è importante. Inoltre, ha la convinzione che gli oggetti inanimati abbiano energia spirituale. Per Spazio Tokyo ha curato la nuova collezione Imperial. Ogni oggetto della collezione Imperial è un pezzo unico e combina la tradizione giapponese con il modernismo europeo.

Questi oggetti sono composti da una parte floreale “Kimono” (coperchio, piatti, vassoi…) lavorata artigianalmente da maestranze giapponesi che ritagliano e modellano il tessuto originale. Successivamente, attraverso un processo di plastificazione con resine certificate, i prodotti diventano sicuri per il contatto con il cibo. Bellezza e sicurezza si combinano per offrire al cliente una tableware colorata e originale.

Le fantasie

Ovviamente a farla da padrone sono le fantasie floreali. In particolare, il cliente può scegliere tra cinque motivi, ognuno con delle caratteristiche ben definite. C’è la fantasia Sakura che rimanda alla fioritura dei ciliegi, alberi cui la cultura giapponese è molto legata. C’è poi la versione Nuvosakura dove i fiori di ciliegio sono multicolore. Invece fiori di bambù per la fantasia Paradise Purple. Il crisantemo dorato, emblema della famiglia imperiale, è il protagonista del motivo Kiku.
E potevano poi mancare i ventagli, altro simbolo di questa affascinante cultura? Certo che no, e potete trovarli uniti a petali nella fantasia Fun & Rose.



Eleonora Corso