Skincare minimalista, un nuovo modo semplice per coccolarci

Quando si parla di skincare, spesso non tutte sappiamo esattamente di che cosa si stia parlando o a che cosa si stia facendo riferimento.

Se da una parte la skincare rientra nella quotidianità di gran parte del mondo femminile c’è effettivamente anche quella controparte che, in realtà, quasi non sa cos’è e non ha mai avuto modo di interessarsi. I motivi possono essere vari: forse perché spesso viene visto come un procedimento lungo e pieno di passaggi che di sicuro non si ha voglia di fare la mattina appena sveglie oppure la sera prima di andare a letto.

Per quelle del team “non mi strucco nemmeno prima di addormentarmi” c’è forse qualcosa che potrà fare al caso vostro, la skincare minimalista.

L’obiettivo di questo nuovo tipo di beauty routine è avere pochi passaggi ma efficaci e concedere alla pelle solo quello di cui si ha veramente bisogno. È una riduzione del numero di cosmetici utilizzati, un trend che arriva dalla Corea i cui benefici sembrano non mancare: l’ottimizzazione del tempo, la semplicità nell’apprendere i pochi passaggi necessari e una maggiore costanza nel continuare questa abitudine.

Le quattro fasi della Skincare

La skincare minimalista presenta quattro passaggi:

1. Pulizia del viso con la detersione e per questo primo step noi di SocialUp consigliamo il detergente Coco Fresh Mousse della marca HelloBody, a soli 29,99€ abbiamo una mousse al sapore di cocco fresca e delicata adatta per detergere il viso in qualsiasi momento della giornata.

2. Idratazione, il secondo passaggio. E per questo suggeriamo di utilizzare la Mousse Hydra Pop di VeraLab, un’idratante corpo a rapido assortimento, adatto a tutto il corpo con il suo effetto scoppiettante e rinfrescante. Per soli 12€ vi sembrerà di avere della schiuma per capelli in procinto di scoppiare sulle proprie gambe!

3. Esfoliazione, terzo passaggio, cioè eliminare le cellule morte con scrub, peeling o semplicemente un tonico esfoliante. Quello che consigliamo noi della redazione è Exfoliating Scrub di Clinique, delicato e profumato e illumina la pelle oleosa.

4. Protezione, quarto e ultimo step. La protezione è necessaria, soprattutto quella antiage per mantenere la cute davvero in salute. Perfetta all’occasione è la Crema Zero Più di VeraLab, crema antiage per il viso, protettiva e idratante dona una protezione solare quotidiana.

Minimalismo e comodità sono le parole chiave di questo nuovo tipo di Beauty Routine che, senza alcun’ombra di dubbio, conquisterà anche le più scettiche di noi!



Francesca Billi