Scopre il marito con l’amante grazie al cane: cacciati entrambi da casa

Il cane è il miglior amico dell’uomo. Lo dice la scienza e lo dice la nsotra quotidianità. I nostri amici a quattro zampe sono una parte fondamentale delle nostre vite, sono con noi nei momenti belli e anche in quelli meno felici. Un cane aiuta a superare un momento difficile e soprattutto a combattere la solitudine, l’ansia, la depressione. Non potrà riempire il vuoto che abbiamo dentro, ma di certo sa offrirci amore, un amore sincero ed incondizionato. Un cane sa ascoltare e consolare, non ci giudica, è fedele e, perchè no, ci fa anche da personal trainer mantenendoci attivi ed in forma. Insomma, avere un cane ha molteplici benefici e sono queste caratteristiche a fare di lui il miglior amico dell’uomo e anche della donna. Lo sa bene la protagonista della storia di oggi. Grazie al proprio cane, una donna ha scoperto il marito con l’amante. Peccato, però, che per essere stato complice anche il cane è stato cacciato di casa insieme al marito.

UNA PASSEGGIATA DI TROPPO

Ci troviamo a Fano, dove un 50enne del luogo è stato pizzicato dalla moglie ad avere una relazione extraconiugale. Come ogni sera e come millioni di italiani proprietari di un animale domestico, l’uomo usciva con il cane. Raccontando alla moglie di potarlo vicino alla spiaggia per farlo correre, il 50enne prendeva l’auto e restava fuori almeno per tre ore. Non era il lungomare la meta, bensì la casa dell’amante. Una strana e puntuale uscita, che non ha mai destato preoccupazione nella donna tradita. Tuttavia, a lungo andare il cane non ha più retto il gioco e ha “spifferato” tutto.

TUTTA COLPA DI FIDO

E’ stato il comportamento strano dell’animale ad insospettire la moglie. Il cane, infatti, quando tornava a casa non era stanco, anzi dimostrava di voler subito riuscire. Da qui, la decisione di seguire la “strana coppia” nelle uscite serali. Dopo mesi di sospetti, un bel giorno la moglie ha preso l’auto e, invece di trovarsi in spiaggia, si è ritrovata in un paesino nelle vicinanze di Fano nei pressi di un abitazione. Con il fedele amico a quattro zampe al guinzaglio, l’uomo entrava per poi uscirne dopo un’ora e mezza da quella casa di sconosciuti. Della corsa, della spiaggia e dei bisognini del cane nessuna traccia.

NESSUNA ATTENUANTE: TUTTI FUORI DI CASA

Di fronte al tradimento, la moglie non è stata di certo a guardare. Immediatamente ha chiesto la separazione con addebito al marito. Purtoppo, a pagarne le conseguenze anche il povero cane. L’animale, infatti, ha seguito le sorti del suo padrone ed è stato costretto a cambiare casa. Una punizione probabilmente ingiusta per l’incolpevole complice. Ma si sa: chi va con lo zoppo impara a zoppicare.



Catiuscia Polzella