Sanremo 2020: ecco perché Leo Gassman potrebbe vincere tra i giovani

Ha un cognome importante ed il viso di chi avrà fatto e continuerà a fare strage di cuori, ma al Festival di Sanremo Leo Gassman è deciso a far conoscere il suo talento. “Vai bene così” è la canzone che gli ha garantito di essere uno degli otto giovani della categoria “Nuove proposte” della 70° edizione del Festival della musica italiana. Nel 2018, il giovane Gassman ha partecipato ad Xfactor, gareggiando nella squadra di Mara Maionchi. Il suo percorso nel programma si è concluso alle semifinali, ossia ad un passo dalla possibilità di giocarsi la vittoria nella finale. L’esperienza televisiva, però, gli ha dato modo di fare tesoro di quanto imparato e di comprendere che nella vita Leo Gassman vuole fare il cantante, anche se il padre Alessandro lo sostiene ma non è troppo entusiasta. Il brano “Vai bene così” è già edito e di recente è stato anche rilasciato il video ufficiale su YouTube ampiamente visualizzato e condiviso. A differenza degli altri anni, le canzoni scelte per la categoria “Nuove Proposte” sono tutte di altissimo livello, più per i testi che per gli arrangiamenti. La canzone di Gassman ne è un esempio. “Vai bene così”, per quel che racconta, sembra proprio essere ispirata da un momento di fallimento della vita del cantante. Non si esclude ricollegabile ad Xfactor.

Per la sua struttura e per come sono dosate le parole, è una delle migliori canzoni tra le otto che saranno in gara durante le serate del Festival. Sembra quasi un momento di introspezione personale del cantante il quale di fronte al fallimento si apre in tutta la sua fragilità, come se concedesse a se stesso debolezza e allo stesso tempo si desse coraggio. È un brano di autotraining emotivo che sfocia in un ritornello: “Ma tu sei così e non ti devi arrabbiare/Per ciò che non sai fare, per ciò che non sai dare/Perché per me tu, lo sai, vai bene così/Perché sei fatto così/Dici sempre di sì/Non accetti l'errore/Ti rovini l'umore/Sono qui per ricordarti/Che gli errori sono altri/Che la vita è là fuori/Non è sempre a colori/Ma una cosa è certa/Non gli importa dei tuoi errori”. Sembra quasi in contrasto l’uso nello stesso brano delle parole “vai bene così” ed “errori” ed invece entrambe racchiudono il senso della vita nonché il messaggio: nonostante gli errori, ci si deve ricordare che non si è strani, imperfetti, fatti male o con le ambizioni troppo grandi. Semplicemente si va bene così. Al suo debutto al Festival di Sanremo, Leo Gassman ha seguito la tradizione di ogni cantante che ha solcato quel palco. Il 7 febbraio 2020 uscirà “Strike”, il primo progetto discografico, che contiene 13 brani, compresi le prime due tracce rilasciate dopo Xfactor e anche “Vai bene così”. Tutti gli occhi e le orecchie puntati su Leo Gassman, quindi! In barba a lupi e balene, non abbiamo timore di dire che si sente lontano un miglio profumo di vittoria, ma non vogliamo in anticipo rovinarvi la festa!!



Sandy Sciuto