Rendi ogni ambiente della tua casa unico con la carta da parati giusta

La televisione ha permesso lo scambio di culture ed abitudini lontane tra loro fisicamente. Dopo il secondo dopoguerra, infatti, è stato possibile scoprire le abitudini della società statunitense, le mode, gli stili di pensiero, rimanendo affascinati e spesso con la voglia di provare ad impiantare qualcosa di “loro” nel Paese. 

Tra le tante differenze che ci riguardano, troviamo anche la diversa concezione di casa e di arredamento. Negli Stati Uniti, infatti, è nella norma avere una casa singola, bella o brutta che sia, in contrapposizione con l’idea di appartamento italiana. 

Uno dei fenomeni distintivi, inoltre, si trova anche all’interno delle stesse case. Non solo mobili o cucine con isola ideali per i grandi spazi di una casa singola, ma anche le modalità di decorazione con adesivi murali. 

Se in Italia siamo per lo più abituati ad utilizzare la pittura, negli Stati Uniti spopola letteralmente l’utilizzo della carta da parati. Nei film e nelle case americane ne troviamo di tutti i tipi e in tutti gli ambienti: a righe, a fiori, con le barche nelle camere dei bambini e chi più ne ha più ne metta. 

La moda del momento porta la carta da parati in ogni angolo della casa, dal bagno alla cucina e la camera da letto. La carta da parati è considerata alla stregua di un complemento d’arredo, ha la capacità di rendere unica un’abitazione. 

La parete dove intendi posare la carta da parati valorizza anche gli oggetti e i mobili vicini, come ad esempio una libreria, che potrai allestire anche giocando su oggetti e colori che richiamino il motivo della tua carta da parati.

Ogni stanza ha la sua peculiarità, la carta da parati camera da letto è preferibile scegliere scegliere dei colori pastello, tinte neutre e fantasie romantiche per rendere unico il tuo piccolo mondo di confort e connotare con stile la stanza. Per quanto riguarda la stanza da pranzo un’ottima alternativa al classico intonaco monocromatico è proprio la carta da parati a fantasia. Dalla variante più soft a quella più colorata, l’importante è che riesca a completare con coerenza il set di tavolo e sedie.

Carta da parati in bagno? Certo che sì, basterà optare per i modelli di nuova generazione resistenti all’acqua e all’umidità. Nessun limite, invece, sul fronte creatività: via libera ai pattern “old-style” per i bagni dal sapore vintage e ai motivi decorativi più minimali e neutri per i bagni moderni.

Una volta scelta la fantasia più adatta alla tua casa è il momento di scegliere quale carta utilizzare: quella in cellulosa naturale è la più diffusa. Ha il grande vantaggio di durare a lungo, oltre alla possibilità di poter essere colorata in modi differenti. La versione in tessuto non tessuto è molto simile a quella in vero tessuto, ma è una versione economica e resistente, che riduce al minimo le operazioni di manutenzione. E’ consigliata soprattutto per chi ha problemi di muffa perché la parente di casa continua a respirare evitandone la formazione. In tutti i casi è una carta lavabile e composta da fibre tessili resistenti ad alte temperature. 



Claudia Ruiz