Il regalo giusto per le persone che odi

In #Lifestyle, #Moda by redazioneLeave a Comment

Omaggiare il tanto odiato capo con un regalo, che sia il suo compleanno, natale o qualsiasi altra festa non importa. Magari un regalo potrebbe essere un modo come un altro per sfogare la tipica insoddisfazione lavorativa che bene o male accompagna tutti noi poveri stagisti. Può sembrare un paradosso anche se in realtà non lo è, dipende dal regalo che scegliete di fare. Se siete arrivati alla consapevolezza di odiarlo, molto probabilmente conoscete molto bene i gusti, le manie, i tic e tutto quello che caratterizza  il tanto odiato capo. Ci sono tanti tipi di capi, da quello tiranno, aggressivo passivo, che puzza, che urla, insomma ne abbiamo di tutti i generi.

Quindi, mettete in moto le meningi e iniziate a pensare a qualcosa che il vostro boss detesta almeno quanto voi detestate lui e sfornate un’idea davvero geniale. Se non vi viene in mente proprio nulla qui c’è qualche spunto, da prendere come punto di partenza per fare il regalo più adatto al detestabile superiore che giornalmente e con naturalezza riesce a rovinare la vostra vita.

Una cravatta con scritto “il miglior capo del mondo” o la sua elegante versione inglese “world best boss” o magari potrete stampare un calendario olandese che non guasta mai, con una serie di sue foto che ne risaltino le sue personalissime skill. Dovrà metterla almeno una volta per venire in ufficio e quello sarà il giorno della vostra vendetta. Ricordatevi di scattargli una foto, potrebbe tornarvi utile

Un cucciolo da ufficio. Se non sapete cos’è guardate il video:

Se volete acquistarlo lo potete ordinare on line.

Potrebbe essere un regalo degno dell’occasione anche un bottiglia di vodka aromatizzata al salmone, un giocattolo particolarmente rumoroso per suo figlio piccolo o, come dicevamo poco sopra, un bel calendario contenente una foto che gli ricordi un momento della sua vita professionale che preferirebbe dimenticare. Non è da sottovalutare anche questa opzione insomma. L’idea di poter comporre 12 mesi di foto che lo ritraggono in situazioni imbarazzanti o in momenti tristi della sua vita lavorativa potrebbe costarvi il posto di lavoro ma le emozioni che potrete vivere in quell’occasione sono per sempre. Forza e coraggio! Si vive una volta sola e questa è la volta giusta.

Loading...