Instagram @chiaraferragni

Quando l’influencer fa prevenzione: i Ferragnez e la mascherina

La pandemia incalza e la seconda ondata ci sta mettendo seriamente in difficoltà. Oggi l’Italia sta varando nuove misure di sicurezza per cercare di limitare la diffusione del contagio ed evitare un altro lockdown totale. Infatti, il nostro paese economicamente parlando non potrebbe reggere una seconda chiusura generalizzata.

Sensibilizzare riguardo l’uso della mascherina

Oltre a tutte le stringenti norme riguardo i locali pubblici, le scuole e altre realtà, l’obbligo che più bisogna rispettare è quello della mascherina. E se molti hanno recepito il messaggio e la indossano regolarmente, troppi sono ancora quelli che scelgono di non portarla o che la utilizzano in maniera errata. Ma allora cosa fare? Oltre alle campagne di sensibilizzazione sull’uso di questa, si cercano modi per arrivare a comunicare direttamente con le persone.

E una soluzione è stata individuata anche nel coinvolgere persone dotate di una certa notorietà mediatica. In particolare, come racconta Fedez, il governo avrebbe invitato lui e la moglie a sensibilizzare soprattutto i giovani riguardo l’uso della mascherina. Così, in camera da letto, con il telefono poggiato sul davanzale, con in mano una Fp2, il celebre rapper ha registrato delle storie in cui esorta i suoi follower a utilizzare sempre il dispositivo di protezione. Fedez ha così parlato:

Il destino e il futuro dell’Italia sono nelle mani di ognuno di noi e con il semplice gesto di indossare la mascherina potremo evitare di dover rivivere i terribili scenari di pochi mesi fa. Anche perché il nostro paese non può permettersi un altro lockdown.

Anche Chiara ha scelto la medesima location per registrare le stories con cui sensibilizzare i suoi followers riguardo l’uso della mascherina. Dalla sua camera da letto ha parlato a chi la segue con semplicità in modo tale da far recepire a tutti il messaggio.

Altre iniziative firmate Ferragnez

E non è la prima volta che i Ferragnez utilizzano i loro canali social per diffondere messaggi di questo genere. Come ricorderete, durante la pandemia avevano lanciato proprio tramite le storie di Instagram una raccolta fondi per l’ospedale san Raffaele di Milano. All’epoca erano riusciti a raccogliere milioni di euro per finanziare la costruzione di una terapia intensiva che ha poi curato centinaia di pazienti.

Avevano poi condiviso sui social la giornata trascorsa come volontari per l’associazione “Milano aiuta”, che si occupa di donare beni alimentari alle persone in difficoltà. Anche in quell’occasione ovviamente le critiche non erano mancate. Al motto di “chi fa del bene, lo fa in silenzio”, molti avevano espresso il loro parere negativo riguardo la scelta di condividere quella particolare giornata sui social.

View this post on Instagram

Stamattina abbiamo preso parte all’iniziativa “Milano aiuta” del comune di Milano per rispondere alla necessità di aiuto alimentare a supporto di anziani e famiglie in difficolta’. All’ortomercato di Milano abbiamo raccolto casse di frutta e verdura insieme ai volontari, le abbiamo imbustate per ogni famiglia per poi ci recarci in uno dei tanti punti di raccolta della citta’ per poi distribuire la spesa ad alcune famiglie della zona. Milano Aiuta riesce ad aiutare circa 4900 famiglie alla settimana, circa 16.000 persone a settimana, ma ha sempre bisogno di donazioni di cibo e derrate alimentari. Se volete dare il vostro contributo donando generi alimentari potete mandare un’email a milanoaiuta@comune.milano.ii ❤️💪🏻

A post shared by FEDEZ (@fedez) on

Il potere della condivisione

In realtà i Ferragnez si sono sempre difesi dalle accuse ignorandole. Infatti, sono forti sostenitori del cosiddetto “potere della condivisione”, espressione coniata appunto dalla stessa Chiara. I due sono consapevoli di aver un forte impatto mediatico sui loro followers, soprattutto tra i più giovani. E ben consci di questa realtà hanno compreso che, oltre a pubblicizzare brand e prodotti, la loro visibilità poteva essere utilizzata per fare del bene. Ecco allora spiegato il motivo dietro al far vedere le attività di volontariato sui loro profili.

Questa campagna di sensibilizzazione riguardo l’uso delle mascherine non possiamo sapere se funzionerà. Però ciò che è certo è che ancora una volta Fedez e Chiara hanno agito per lanciare un messaggio di prevenzione. E chissà se magari, avendolo detto i Ferragnez, i ragazzi comprenderanno davvero l’urgenza di ben indossare la mascherina.

Ed è lodevole il fatto che i due siano sempre così impegnati socialmente. Chiaro segno che oltre ad una vita di apparenza, ci sono dei contenuti e delle persone che vogliono trasmettere dei valori e dei messaggi importanti.