Via Instagram

Professione stylist: chi sono i creativi che si celano dietro i look degli artisti

Vi sarà senz’altro capitato più e più volte, mentre vi godete sul divano un programma televisivo, di esclamare Ma come si è vestita/o? o Ma come l’hanno vestita/o?. La seconda esclamazione è decisamente più corretta perché, come è ormai noto a tutti, quasi mai un artista, che sia un cantante o altro, sceglie autonomamente cosa indossare, come pettinarsi e truccarsi durante le sue apparizioni pubbliche. A farlo per loro è la figura dello/a stylist.

Attenti a sminuire questa professione, è tutt’altro che semplice! Non si tratta solamente di scegliere un outfit. Lo stylist deve essere innanzitutto in grado di costruire un rapporto empatico con l’artista, deve riuscire ad immedesimarsi in lui e fondere la sua visione con la propria. Dar vita ad uno stile, che sia sì costruito, ma al contempo naturale in quanto diverrà praticamente la carta d’identità del cliente con cui si sta lavorando, che è sì un personaggio pubblico, ma è prima di tutto una persona. A questo punto la challenge dello stylist è: mantenere lo stile di ogni artista coerente, ma stupire ogni volta.

C’è poi dietro tutto il lavoro di comunicazione con i vari brand e designer, con cui è fondamentale mantenere dei buoni rapporti così che essi siano disposti a fornire i vari abiti e le varie creazioni che gli stylist hanno pensato per realizzare gli outfit. Non è così semplice come molti pensano, in realtà. È senz’altro vero che si tratta di una potentissima pubblicità per i brand, ma può capitare che alcuni di essi non vogliano essere accostati a determinati personaggi o a certi palcoscenici. Il mondo della moda è decisamente articolato e sui generis, fidatevi!

A questo punto, concluso questo breve excursus sulla professione, eccovi qualche nome di stylist italiani e giovanissimi che, passateci lo slang, stanno decisamente spaccando. Questo soprattutto perché stanno lavorando con i fiori all’occhiello del panorama musicale italiano, che, diciamocelo, sono le attuali icone di stile!

Nick Cerioni

Nick Cerioni con Jovanotti – via Instagram

Il suo lavoro, a insaputa di molti probabilmente, negli ultimi mesi è stato sulla bocca di tutti. Sapete perché? Nick Cerioni è niente meno che lo stylist di Achille Lauro. Ebbene sì, c’era proprio lui proprio lui dietro quelle performance fantastiche e ricche d’arte che ci hanno stupiti sul palco dell’Ariston.

Via Instagram

Classe 1983, marchigiano, inizia a lavorare per MTV, ma quando questo cambia corso e inizia a dedicarsi sempre meno alla musica decide di abbandonare. È in questo momento che, insieme al suo socio Leandro Emede (suo attuale marito), decide di fondare lo Sugarkane Studio. Il loro obbiettivo era quello di creare per ogni artista un vero progetto, un mondo, che andasse oltre il semplice outfit. Il primo a credere in loro fu Lorenzo Jovanotti, con cui il rapporto, ormai d’amicizia, e lo scambio creativo durano da ben dieci anni. Poi sono arrivati Laura Pausini, Achille Lauro, Pierfrancesco Favino, la Dark Polo Gang, la direzione artistica di X Factor 2019 e i Maneskin.

Simone Furlan

Simone Furlan- via Instagram

Se state seguendo l’edizione di X Factor in corso siamo certi concorderete con noi sul fatto che al banco dei giudici ci sia un elemento in particolare che cattura gli occhi di noi spettatori: Hell Raton. Manuelito ogni giovedì ci stupisce con dei look fantastici, impeccabili, studiati nei minimi dettagli, dai gioielli al trucco e parrucco. Dietro di essi c’è proprio il giovanissimo Simone Furlan, che cura anche l’immagine di Mara Sattei, Madame, Annalisa, Gaia e Margherita Vicario.

Via Instagram

In una recente intervista, Simone ha spiegato così, in maniera impeccabile, il lavoro dello stylist: La musica necessita di un’immagine e il messaggio musicale può essere esaltato o penalizzato dalla gestione dell’immagine e del posizionamento di un’artista. Facendo un paragone con il mondo della ristorazione, lo styling e l’art direction sono lì per occuparsi di creare il piatto perfetto dove sarà servita la “pietanza” dell’artista, che altro non sono che il suo talento e la sua musica.

 

Ramona Tabita

Ramona Tabita- via Instagram

Iniziamo anche questa presentazione con un riferimento ad X Factor (questo ci fa decisamente rendere conto di quanto sia stretto il legame tra moda e musica): il look di Elodie per la sua esibizione come ospite. Strepitoso! Lunghi guanti neri e un bustier color carne indossato slacciato sopra una gonna nera decisamente mini (tutto David Koma). Ramona Tabita, la stylist in questione, sa decisamente come creare un look sexy, molto sexy, ma assolutamente non volgare. Impresa ardua, quindi tutti in piedi per Ramona!

Via Instagram

Da un piccolo paesino della Sicilia arriva a Milano, dove il suo talento hanno potuto finalmente esprimersi liberamente. Oltre ad essere la stylist di Elodie e Ghali, Ramona Tabita è anche fashion editor per importanti magazine, tra cui Vanity Fair.

Vi consigliamo di tenere d’occhio questi giovani creativi perché siamo certi che continueranno a stupirci!



Giulia Storani