9 posti che vi faranno venire la pelle d’oca

In #Instaworld, social up by redazioneLeave a Comment

Le persone a volte sono strane. Invece di passare le vacanze in posti bellissimi nel mondo, fanno i bagagli e partono per avventurarsi in posti infestati. Spaventarsi può essere divertente? Voi cosa ne pensate? Avete mai fatto un tour fra cimiteri e catacombe? Oggi ve ne proponiamo uno virtuale.

Di certo dopo aver visto questi spaventosi posti, non potrete fare altro che imbracciare le vostre valigie e partire il più lontano possibile da questi luoghi maledetti.

Luoghi di morte, conosciuti per le loro attrazioni nefaste che, paradossalmente, sono anche luogo di quello che può essere definito un “turismo dell’orrore”. Andandoci, vi sembrerà di essere in un film horror, fra luna park abbandonati, teschi, spettrali atmosfere. Non sarete più voi stessi, questo è certo.

Siete dunque pronti ad una carrellata raccapricciante sui 9 luoghi che più vi faranno accapponare la pelle e drizzare i peli per lo schifo e per l’orrore?

1. Il Kigali Genocide Memorial Centre, in Ruanda, è un luogo di morte e tristezza. Il museo commemora un genocidio del ’94. Oltre 200 000 persone sono qui sepolte: un museo che è allo stesso tempo un enorme cimitero.

2. L’Hotel di Banff Springs, in Canada, sembra un posto spaventosamente bello per passarci le vacanze. In effetti l’atmosfera ricorda un po’ Shining. Perché? L’hotel è completamente isolato dal mondo, oltre che essere stato il luogo in cui morirono molte persone che, a quanto pare, lo infestano ancora.

3. Il London Dungeon, in Inghilterra, ha una storia macabra che nessuno vorrebbe rivivere in questa esistenza. Dallo stile decisamente granguignolesco, le autorità hanno deciso di chiuderlo nel 2013, perché non adatto ai deboli di cuore. In effetti era un luna park. Alcune sue attrazioni? Il “labirinto dei perduti”, la “grande pestilenza”, “Jack lo Squartatore”, “Maria la Sanguinaria: regina omicida”, la “cavalcata verso la dannazione”. Dal marzo 2013 la macabra attrazione è stata spostata a County Hall sulla South Bank, di fronte al famoso London Eye.

4. Se volete vedere dei fantasmi perché non andate a Riddle House, in Florida? La leggenda vuole che un dipendente della famiglia Riddle si sia impiccato in soffitta per sfuggire ai suoi problemi finanziari e il suo spirito infesterebbe ancora questa casa fatiscente. La casa si è meritata anche un posto d’onore nella serie tv americana del paranormale Ghost Adventures.

5. Teschi e tombe a Cheoung Ek, detto anche “campo della morte”, in Cambogia. E’ un memoriale delle vittime del regima comunista cambogiano. Ex-prigionieri, rivoluzionari o neonati venivano sottoposti a torture e pene di morte tremende. Oggi non rimangono altro che denti e teschi.

6. Il castello di Bran, in Romania, è un’ottima destinazione per gli amanti dei vampiri. Forse, Dracula è nascosto proprio lì da qualche parte. Anche se però in effetti il nome ricorda vagamente quello dell’ideatore di Dracula, Bram Stocker, il vero castello di Dracula è andato distrutto. Tuttavia, questo monumento nazionale rumeno è oggi adibito a museo.

7. Beh, se siete dei seguaci di Satana allora il cimitero di Stull, in Kansas, fa proprio al caso vostro. E’ considerato una delle porte dell’inferno, un luogo malvagio legato al diavolo, ai sabba notturni e a presenze oscure. A suggello della maledizione che aleggia su questo cimitero c’è l’incompiuta costruzione della chiesa, che è quasi un monito come se le presenze religiose non possano contrastare questi influssi maligni. Fra l’altro: oggi è chiamato “Stull”, ma in origine era “Skull”: teschio.

8. Se siete affascinati dalle ossa umane andate all’ossario della cappella di Sedlec, in Repubblica Ceca. Da brivido! E’ una cappella cristiana collocata all’interno di un cimitero; si contano circa 40 000 scheletri che sono disposti in modo tale da formare delle decorazioni e degli ornamenti.

9. La Corea del Sud offre ai turisti un sacco di posti bellissimi. Ma se è il brivido che cercate, il parco abbandonato di Okpo Land, in cui sono morti due bambini, fa proprio per voi. Nessuno sa con precisione la dinamica della morte dei due bambini…

Loading...