Instagram @miglio_miglio

“Pornomania” è il canto di sesso e amore di Miglio

Alessia Zappamiglio, in arte Miglio, è una giovane artista bresciana autrice di Pornomania, singolo uscito il 20 maggio scorso e disponibile su tutte le piattaforme digitali. Noi di Social Up abbiamo avuto l’occasione di conoscerla meglio.

A chi le chiede di parlare di sé e spiegare chi sia, lei risponde “Miglio è un progetto fatto di canzoni che ho scritto e che scriverò. Ho suonato per tanti anni ovunque, anche nelle tabaccherie e suonando spesso pezzi non miei. Oggi sono contenta di poter suonare le mie canzoni e di poterle pubblicare”. Insomma, è una ragazza che sa cosa vuole e che caparbiamente sta inseguendo il suo sogno.

La musica per lei è sempre stata una vocazione tanto che non ricorda di aver mai desiderato fare altro nella vita. La sua carriera artistica vanta due singoli pubblicati con l’etichetta torinese INRI, Gli uomini elettronici e Il bar sui binari, e la collaborazione con la casa discografica Matilde Dischi di Davide Maggioni. Non ha un progetto artistico preferito, nel novero dei suoi pezzi tutti hanno la medesima importanza. Anche se “sicuramente Pianura padana e Pornomania le ho vissute più intensamente”.

Riguardo al suo ultimo singolo ci ha raccontato “Pornomania è prima di tutto una canzone d’amore, che parla del sesso nell’amore e di tutte le cose belle che fanno parte di un sentimento così forte. Pornomania è nata da un vissuto reale e quotidiano e dalla necessità di raccontarlo in una canzone”. Nel testo sono espliciti i riferimenti al sesso e Miglio sostiene che oggi più che mai “abbiamo bisogno di donne che parlino liberamente di sesso perché di base ce ne sono ancora poche che lo fanno. È una cosa naturale e dovrebbe essere accolta come tale senza distinzione se a parlarne è un uomo oppure una donna”.

Pornomania è stata scritta di getto durante una notte insonne. Si tratta di una ballad che inizia con il suono di un pianoforte, in maniera dolce. Successivamente il ritmo cresce e “il ritornello arriva forte come uno schiaffo in faccia”.

Ad un certo punto del brano Miglio canta “scrivimi tante cose porno che di questi tempi ne ho sempre più bisogno” facendo un esplicito riferimento al sexting. Realtà che lei stessa definisce “molto bella da fare”. Ma soprattutto questo è un tema molto attuale dato che il recente lockdown ha visto numerose coppie separate che hanno riconosciuto nel mezzo telematico la possibilità di conservare la passione e mantenere acceso il desiderio. Miglio rivela che anche lei, se fosse stata costretta a rimanere lontana dalla persona che ama, si sarebbe cimentata con questa realtà, in quanto ottimo modo per sentirsi più vicini.

Schietta, sincera, a volte incazzata: Miglio per il futuro si augura di “poter fare musica sempre”



Eleonora Corso