Planet of the Apps, il primo show firmato Apple

In social up, WEB by Erminia LoritoLeave a Comment

Tutti noi siamo da sempre abituati ad immaginare la Apple come la più grande azienda produttrice di sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali. Ma se non si trattasse solo di questo? Stando infatti a quanto emerge dalle prime indiscrezioni trapelate, a partire dalla prossima primavera sarà possibile assistere al primo reality show firmato dalla mela più amata di sempre. Il suo nome è Planet of the Apps e consiste sostanzialmente nell’offrire una possibilità a giovani sviluppatori di mettere in mostra i loro progetti ed ottenere le risorse necessarie per realizzarli.

Pensate ad una sorta di reality show all’italiana sulla scia dell’Isola dei Famosi o del Grande Fratello, con l’unica differenza che i partecipanti non si azzufferanno dalla mattina alla sera in stile Adamo ed Eva in cerca di cibo, né tanto meno la loro preoccupazione verterà su chi avrà rubato il fidanzato a chi o robe simili. Ebbene poiché in Planet of the Apps, il cui nome richiama il celebre film Planet of the Apes, Il Pianeta delle Scimmie, si piazza a metà strada tra un talent show ed un reality show, per intenderci potremmo avvicinarlo ad una sorta di Amici di Maria De Filippi, ma sul mondo della tecnologia e delle applicazioni mobili.

Aggiungeteci poi una giuria di tutto punto tra cui le attrici Jessica Alba e Gwyneth Paltrow, il rapper, e fondatore del gruppo The Black Eyed Peas, Will.i.am, e il guru del marketing online Gary Vaynerchuk. I quattro sono infatti accomunati dall’essere imprenditori: conoscono vizi e virtù del mondo dell’innovazione e dovranno valutare le proposte e i progetti delle decine di sviluppatori in gara. I candidati alla vittoria finale lavorano durante la settimana allo sviluppo della loro app, per poi preparare una presentazione di 60 secondi di fronte ai giurati. Questi, se colpiti dalla soluzione presentata, decideranno se seguire come mentori gli sviluppatori, aiutandoli nella definizione del progetto.  Tra i tutor degli aspiranti imprenditori ci saranno anche figure di spicco della Silicon Valley, tra cui i CEO di Yelp e Uber, e investitori di aziende come Snapchat, Giphy e TaskRabbit.

I vincitori finali otterranno finanziamenti fino a un massimo di 10 milioni di dollari, oltre alla possibilità di pubblicare l’app su iTunes ed essere subito in evidenza nello store, così da poter ottenere migliaia di download in poco tempo. Il format sarà disponibile esclusivamente su Apple Music senza interruzioni pubblicitarie. Alcuni rumors affermano inoltre  che le riprese sono state effettuate presso uno studio nei pressi di Hollywood e che il set è stato già smontato e che la stessa Apple avrebbe scelto un allestimento molto hi-tech che secondo alcuni avrebbe reso fiero Steve Jobs.

About the Author
Erminia Lorito

Erminia Lorito

Facebook

Studio Giurisprudenza all'Università di Urbino. Adoro il diritto in tutte le sue sfaccettature ed ho un debole per la scrittura e per la lettura. Amo viaggiare e scoprire posti nuovi, anche se mi reputo profondamente legata alla mia terra, la Lucania.

Loading...