Papà raccoglie fondi per la figlia malata e li spende per sé

Doppia sfortuna per la piccola Ashanti, una bimba di 11 anni nata con la sindrome di Progeria, una malattia genetica rara che porta all’invecchiamento precoce e poi alla morte a causa di complicanze.

L’uomo aveva lanciato una campagna per raccogliere fondi e regalare alla figlia una vacanza speciale. Ashanti, infatti, aveva espresso il desiderio di nuotare con i delfini. Albi Elliott, invece, cos’ha fatto? Ha intascato circa 4 mila euro di donazioni (del Sussex British Motorcycle Owners Club) per poi spenderli tutti da Tesco, una nota catena di supermercati in Gran Bretagna.

Quando la cosa è stata scoperta, il padre è stato arrestato e condannato a 3 anni di carcere. Che gesto ignobile… come si fa a spendere tutti i soldi della beneficienza fino all’ultimo centesimo in un banale supermercato, strappando alla figlia la possibilità di realizzare il suo sogno prima di morire. Sono personalmente indignata e dispiaciuta di tanta cattiveria umana.



redazione