Nostalgiche acconciature anni ’90 con scintillanti mollettine

Ragazze ultraventenni ricordate quelle “sobrie” mollettine con tanto di farfalle glitterate con cui le mamme ornavano la nostra testa per matrimoni, comunioni e feste di compleanno? Beh, sono tornate! Tra gli accessori per capelli di questa primavera-estate 2020 ci sono senza dubbio le baby hair-clips (altrimenti dette mollette o fermagli) a fermare i ciuffi ribelli e illuminare le acconciature. E questo è proprio il caso di dire “Ma che ne sanno le 2000!!“.

Retaggio dei mitici anni ’90, sono state riportate alla luce dalle grandi Maison e nuovi brand sono nati proprio intorno a questo nuovo oggetto del desiderio.

Gucci ha addobbato le chiome delle fashion icons di fermagli con il suo logo in strass, esprimendo esplicitamente il suo “amour” per mollette a chiare lettere. J’ADIOR, invece la dichiarazione dell’omonima maison francese. In metallo oro con 4 meduse affiancate le hair-clip di Versace; iconica catena e lettering pendente per Chanel. La barretta di DSquared2 è colorata e divertente, con un tocco western dato dalle stelle che ricordano il distintivo dello sceriffo. Non passa assolutamente inosservato il vara bow di Ferragamo in color oro. Triangolare e di dimensione ridotta quella di Prada.

Questo “nuovo” trend è stato abbracciato in breve tempo anche influencer e star internazionali: sul podio delle clips-addicted appare l’imprenditrice digitale, influencer (e adesso anche cantante) Chiara Ferragni che nel front row della sfilata Versace Uomo AI 19/20 si è mostrata con i capelli raccolti da una coppia di mollette luminose, Caitriona Balfe che ai Golden Globe ha sfoggiato un wavy bob con riga al centro decorato due barrette luminose, e Ashley Graham che al Met Gala 2019 ha azzardato una coda alta piena di mollette e clip su tutta la lunghezza. Anche le teste delle it-girl Gigi Hadid, Giulia Salemi, Kaia Gerber, Beatrice Valli, Emily Ratajwosky e Kylie Genner non sono sfuggite alle mitiche mollettine più o meno appariscenti.

Anche voi le mollettine anni ’90 ma avete paura di sembrare un po’ troppo infantili e nostalgiche indossandole? Ecco alcuni accorgimenti da seguire:

Che si abbia la riga al centro o di lato non importa, è fondamentale la disposizione dei fermagli, che dovrà variare a seconda della lunghezza dei capelli e dalla forma del viso. Chi ha la chioma lunga e vuole mettere in risalto i lineamenti potrà scoprire la nuca, le orecchie, la fronte, posizionando le mollette su entrambi o su un unico lato, mentre per chi ha un bob corto sarebbe meglio spostarle la tempia. Si possono usare mollette diverse e “scoordinate”, una sola e maxi oppure delle barrette decorate con delle scritte scintillanti, l’importante è che siano ben visibili. Possono essere applicate direttamente sulla ciocca di capelli fermati in una coda oppure sulla nuca; un’alternativa più grunge è applicarle lasciando fuori dei ciuffi sul davanti. Sui tagli pixie gli hair stylist consigliano accessori più piccoli.

In plastica, resina, acetato o tartarugata che sia, dai riflessi pop o dal fascino d’antan con tanto di strass, pietre colorate e perle, non resta che sbizzarrirsi, scegliendo il proprio modello preferito, di sicuro l’effetto finale sarà super trendy.

Per trovarne di originali, il consiglio è quello di curiosare tra i mercatini vintage, nei beauty che usavamo da ragazzine o ancora meglio tra quelli delle mamme/nonne che, oltre a discutibili elastici con coccinelle e farfalline, potrebbero riservare sorprendenti ritrovamenti.