“Non lo vogliamo è disgustoso!” Le ultime parole prima di abbandonarlo legato ad un albero

Questo cane non fa le smorfie, è ridotto così per una vita di abusi. “Non lo vogliamo è disgustoso!” Ecco le parole che la famiglia ha detto ad un vicino, prima di legare il cane ad un albero per trasferirsi altrove. Ma la cosa più assurda si è scoperta dopo: il cane era sfigurato proprio a causa loro.

La prima foto di Woody potrebbe sembrare una di quelle che si fanno alle macchinette automatiche, in cui si fanno sempre le smorfie, ma per Woody, purtroppo, non è una cosa divertente. Il povero cane, quando è nato era un bellissimo cucciolo, ma a sole 5 settimane di vita è stato attaccato da un altro cane perché i suoi proprietari non se ne prendevano cura come dovevano.

Anche dopo l’attacco, nonostante le condizioni paurose in cui era, nessuno si è preso cura di lui, nessuno lo ha portato da veterinario per farlo curare, per vedere se si poteva far qualcosa. È per questo motivo che Woody è rimasto così, per la crudeltà di persone senza cuore che non si sono mai preoccupate di lui. ma le disgrazie del povero cane non finiscono qui. Due mesi dopo l’incidente, la famiglia si è trasferita in Tennessee e che cosa ha fatto? Ha abbandonato Woody, pieno di dolore, di ferite, di solitudine. Chi può avere un cuore così duro da fare una cosa simile? Chi pensa che gli animali non sentano la sofferenza come noi, dovrebbe vivere per un po’ in un canile o, ancor meglio, in un macello e sentire le urla lancianti degli animali che vengono trascinati a forza verso la loro morte. Forse, ma solo forse, capirebbero.

Il cane abbandonato, legato ad un palo, con solo un po’ di cibo e acqua che gli portavano i vicini. Solo dopo sei settimane qualcuno a deciso di mettere la parola fine alle sofferenze di Woody e ha contattato Courtney Bellow, il direttore di Special Meeds Animal Rescue & Rehabilitation. Appena l’uomo ha sentito la storia di questo cucciolo, è corso personalmente a salvarlo. Nonostante tutto quello che ha passato, Woody è giocoso, pieno di amore e affettuoso.

Purtroppo la vita è stata di una crudeltà immensa ma lui è rimasto un dolce cucciolo innocente. Ora loro lo stanno curando, educando e riempiendo di affetto. La sua mamma adottiva, il primo giorno in cui Woody è arrivato nella nuova casa, è stata male e lui, nonostante la sua vita non certo allegra e tutti i problemi, gli è stato vicino riempiendola di amore come se fossero sempre stati vicini. Courtney ha detto che sono stati fortunati ad incontrarsi perché Woody ha saputo star vicino a questa persona nel momento in cui aveva bisogno e si sono sostenuti a vicenda.



redazione