Micro attività in crisi e il cambio di prospettiva per fare la differenza

I lockdown forzati hanno accentuato ai massimi livelli lo squilibrio concorrenziale tra negozi reali e web: quando i primi hanno subito la chiusura obbligata dal Governo, l’e-commerce si è trovato in una condizione di monopolio. Fipe ha dichiarato che gli ultimi 4 mesi del 2020 si sono chiusi con una perdita di fatturato per il commercio di 10 miliardi di euro, pari al 40%.

Le rilevazioni Istat evidenziano che rispetto a dicembre 2019, il valore delle vendite al dettaglio è diminuito sia per la grande distribuzione (-2,5%), sia per le imprese operanti su piccole superfici (-6,6%), mentre il commercio elettronico ha subito un’accelerazione del 33,8%.

La soluzione alla crisi delle attività commerciali, spesso composte da micro imprese locali con meno di 3 dipendenti, non può focalizzarsi sulla demonizzazione dell’e-commerce andando di fatto a minare la libertà di scelta del consumatore.

È piuttosto necessario un cambio radicale di prospettiva: accrescere le competenze nel marketing e intraprendere la trasformazione digitale diventano un imperativo. Questo vale soprattutto per le piccole realtà locali, dal negozio, al ristorante, al centro estetico, parrucchiere o franchising che hanno necessità di affermarsi nei confronti della concorrenza, creare un rapporto diretto con la clientela e far emergere i loro tratti distintivi.

In questo modo le persone avranno dei punti fermi sul territorio ai quali rivolgersi e saranno meno propense a scegliere l’online.

Sono di questo avviso Tino Bassu e Domenico Mancuso, fondatori di Socialness, che hanno realizzato un sistema di marketing per aziende locali, il Sistema Socialness, collaudato con successo su 700 attività italiane e straniere.

“Il Marketing oggi è imprescindibile per le imprese locali, soprattutto in chiave digitale. Affermare la propria presenza online, puntare sulla promozione del messaggio al giusto target nelle vicinanze, in maniera programmata e continuativa è fondamentale. Il digital marketing offre innegabili vantaggi, anche per le piccole aziende che puntano a fidelizzare i propri clienti, aumentare il valore di ogni acquisto, definire il posizionamento, creare nuovi contatti e disporre di strumenti utili a misurare in modo concreto i risultati ottenuti” affermano i fondatori di Socialness.

Una strategia adeguata, anche con budget limitati, permette di accrescere la propria competitività sul mercato, fare la differenza e quindi crescere economicamente.

Proprio al tema dell’aumento della frequenza di acquisto Socialness dedicherà un evento digitale live gratuito lunedì 15 marzo dalle 15.00 alle 18.00. Le micro imprese locali interessate a un cambiamento di prospettiva e alla ricerca di risposte concrete per uscire dalla crisi potranno farlo registrandosi online https://bit.ly/3uvoDrU.



redazione