Magawa, il super ratto scova mine della Cambogia va in pensione

“Non vedo l’ora di andare in pensione”. Quante volte avremmo sentito o detto questa frase. Nell’immaginario di chi lavora e ha ancora vari anni prima della fine dell’attività lavorativa, la pensione rappresenta un sogno idilliaco, un traguardo agognato. Finalmente tempo libero, relax, assenza di responsabilità e sensazione di rinascita. Questo vale per gli essere umani e sicuramente anche per i nostri amici a 4 zampe. Perchè anche gli animali vanno in pensione e la storia che vi raccontiamo oggi riguarda proprio uno di questi. Il suo nome è Magawa, ed è un super ratto gigante africano che per cinque anni, con il suo olfatto, ha scovato mine e ordigni inesplosi nel sottosuolo della Cambogia. Dopo anni di onorata carriera anche per lui è giunto il momento di andare in pensione.

Fonte: www.sdionline.it

MAGAWA: IL SUPER RATTO SALVAVITA

Magawa non è un topo come tutti gli altri. Nato in Tanzania nel 2014, con le sue minuscole impronte, ha lasciato un segno indelebile nella storia grazie al suo lavoro salvavita. Nel corso dei suoi cinque anni di carriera come “HeroRAT”, infatti, Magawa ha bonificato 141 mila metri quadri di terreno, l’equivalente di 20 campi da calcio, e il suo naso ha consentito di trovare e disinnescare 71 mine e 38 bombe inesplose. Grazie al suo lavoro, sono molte le vita che Magawa ha salvato e per questo suo incredibile impegno ha ricevuto anche un meritatissimo premio. Il 25 settembre Magawa è stato insignito della medaglia d’oro al valore PDSA, un prestigioso riconoscimento di un’associazione benefica britannica con il quale erano stati finora decorati solo cani.

Fonte: www.newskarnataka.com

DOPO 5 ANNI E’ TEMPO DI RIPOSARE

Dopo 5 anni di duro lavoro, però, è tempo di riposarsi. I ratti giganti africani, infatti, hanno una durata di vita media di 8 anni. Come ha spiegato l’addestratore Malen dell’associazioni belga no profit “Apopo”, il topo sta ora “rallentando” mentre si avvicina ai suoi anni del crepuscolo ed è importante “rispettare i suoi bisogni”. “La prestazione di Magawa è stata imbattuta e sono orgoglioso di lavorare fianco a fianco con lui,  – ha raccontato Malen – è piccolo ma ha contribuito a salvare molte vite permettendoci di restituire alla nostra gente una terra sicura nel modo più rapido ed economico possibile”.

Fonte: www.apopo.org/en

“HERORAT”: VELOCITA’ E PICCOLE DIMENSIONI A SERVIZIO DELLA COMUNITA’

Gli “HeroRAT” come Magawa seguono una formazione specialistica per annusare un composto chimico all’interno degli esplosivi, ottenendo la certificazione dopo un anno di formazione. Un procedimento molto più economico rispetto ad altri animali che permette di raggiungere i medesimi risultati. L’Apopo, che lavora anche in Angola, Zimbabwe e Mozambico, ha ritenuto i ratti i più adatti allo scopo in virtù della velocità e delle piccole dimensioni, che consentono loro di passare sopra le mine senza farle esplodere. Magawa, intanto, manterrà la sua posizione per le prossime settimane, facendo da mentore alle giovani reclute e aiutandole ad ambientarsi prima di godersi il meritato riposo.



Catiuscia Polzella