L’Indonesia ci regala l’uomo più longevo del mondo

A noi di Social Up, come ben sapete piace molto parlare di Indonesia, al punto da andare in giro per il mondo a cercarci una collaboratrice. Oggi la storia che vi vogliamo raccontare però non riguarda i ragazzini indonesiani amanti delle sigarette piuttosto che degli spettacolari posti che l’arcipelago ospita.

Questa volta vogliamo parlarvi di Sodimejo, un uomo che è nato nel lontano 1870 e che nonostante la sua età, 145 anni, è ancora molto attivo, al punto tale da prendersi ancora cura del suo orto e delle faccende domestiche. Una cosa che probabilmente non tocca nemmeno i più giovani 90enni, che paragonati a  Sodimejo potremmo considerare quasi teenagers. Il segreto dell’uomo più longevo del mondo è quello di non badare all’età, ma agli obiettivi che giornalmente si prefigge, così da non lasciarsi incastrare in quelle logiche numeriche che noi consideriamo anni. La cosa pare funzionare.

 E sebbene qualcuno abbia pensato che la mossa dell’indonesiano fosse solo una trovata per accrescerne la popolarità, l’uomo – meglio conosciuto come Mbah Gotho – possiede un certificato che attesta la data di nascita da lui dichiarata che non manca di mostrare a tutti gli scettici che rivolgono questi dubbi. Mbah Gotho è un mito nella sua città e molta gente lo va a trovare giusto per il piacere di poter scambiare quattro chiacchiere con una fonte di conoscenza talmente esperta.

Sicuramente saranno molti i suoi segreti, oltre ad un probabile elisir di lunga vita, ma quelli che l’uomo annovera sono la vita tranquilla e pacifica nel villaggio di Sragen, nella provincia di Java, oltre ad una gran voglia di vivere che lo porta ancora oggi ad occuparsi della sua casa con amore e pazienza. Quindi bando alle ciance, il segreto per una lunga vita è quello di imparare ad amare ciò che si ha proprio come fa questo attivissimo vecchietto indonesiano.



redazione