Da circusf1.com

Le pagelle del GP dell’Emilia Romagna: strepitoso Verstappen

La pioggia prima della partenza movimenta tutto il secondo appuntamento stagionale della Formula 1. Il tracciato umido costringe molti piloti a numerosi errori e ad alcuni incidenti, fortunatamente senza gravi conseguenze. Ecco le pagelle del GP dell’Emilia Romagna.

Verstappen 9: con una partenza strepitosa e arrembante, guadagna la testa della gara e non la lascia fino al termine. Sempre in controllo, anche quando alle sue spalle c’era Lewis Hamilton.

Hamilton 6,5: l’unico che riesce a tenere il passo, almeno nelle fasi iniziali, di uno scatenato Verstappen. Al primo errore grave praticamente dopo anni, è fortunato a sfruttare la bandiera rossa. Dimostra tutta la sua classe con una grande rimonta fino al secondo posto.

Norris 8,5: strepitosa gara dopo una partenza così così. Al secondo podio su due GP conferma come la McLaren sia sempre più una costante e non una sorpresa.

Leclerc 7: dopo una buona prima parte di gara, nella seconda cala vistosamente. Ottiene il massimo dalla macchina.

Sainz 7,5: disputa un buon GP, risalendo gran parte del gruppo dall’undicesima fino alla quinta posizione.

Ricciardo 6: paga sicuramente la minor conoscenza della McLaren sul bagnato rispetto al compagno, ma non è mai sembrato in grado di reggere il confronto con il giovane compagno di squadra.

Stroll 7: ottima prestazione, per la seconda gara stagionale batte il compagno di squadra Vettel.

Gasly 7: la scelta delle full wet in avvio condiziona pesantemente la gara del francese che comunque riesce a terminare ottavo nel GP di casa.

Raikkonen 6,5: passano gli anni ma Iceman continua ad essere competitivo.

Ocon 7: forse una delle migliori sorprese della giornata, portando a punti l’Alpine giungendo appena davanti al compagno di squadra.

Alonso 6: non riesce purtroppo a essere competitivo, ne in gara ne in qualifica.

Perez 5: ingenuo l’errore che lo porta a dieci secondi di penalità. Più grave il secondo errore che lo relega fuori dalla zona punti. Non regge il confronto con il compagno di squadra.

Tsunoda 6,5: partito dall’ultima posizione compie una grande rimonta ma poi ricade nelle retrovie a causa di un errore alla ripartenza. Gara a due facce.

Giovinazzi 6,5: ancora sfortunato, costretto a una sosta ulteriore per un altro problema meccanico mentre era comodamente in zona punti.

Schumacher 5: errore pesante quando dietro la safety car, mentre scalda le gomme, e perde il controllo della sua monoposto appena dopo l’uscita dai box.

Mazepin 5,5: errori meno vistosi di quelli del compagno di scuderia, ma più numerosi.

Vettel 5,5: costretto al ritiro, era comunque molto lontano dal compagno di squadra.

Bottas 5,5: una gara da dimenticare per il finlandese. Sicuramente sfortunato nel brutto incidente con Russell, prima però non sembrava in grado di tenere il passo dei migliori.

Russell 5: grande gara fino all’incidente con Bottas quando era in lotta per la zona punti. Sul momento si arrabbia con finlandese ma gran parte della colpa è sua.

Latifi 5: ottima partenza ma vanifica tutto con un testacoda e il successivo incidente.



Tommaso Pirovano