Laurea in pandemia: come festeggiare stando a casa

Festeggiare una laurea in pandemia ti sembra impossibile? Ricordati, con noi, tutto è possibile!

Il Covid-19 ha cambiato, e sta continuando a cambiare, le nostre vite. Dal semplice andare a lavoro all’andare a pranzo al ristorante, tutto è rivoluzionato. I più giovani sono quelli che soffrono di più per questa inevitabile e sgradevole situazione. Sono loro che vedono scivolarsi la vita davanti agli occhi e rimangono lì a guardarla incapaci di agire. Tra i giovani più colpiti ci sono anche i neo laureati, coloro che sputano sangue e sudore sui libri per 3, 5 o 6 anni e poi non possono nemmeno festeggiare tutti i sacrifici fatti con i loro cari.

Festeggiare una laurea in pandemia non è semplice, anche perché le interazioni sociali sono ridotte al minimo, quasi inesistenti e il meglio dei festeggiamenti è rimandato, ma noi abbiamo una soluzione. Hai mai pensato di festeggiare comunque da casa? Una nostra redattrice si è appena laureata e vogliamo raccontarti come ha scelto di festeggiare una laurea in pandemia via Zoom.

La mia laurea in pandemia: Valentina, 22 anni

“Allora, la laurea è un momento molto importante nella vita, a prescindere dal periodo storico, è un obiettivo che brami da talmente tanto tempo che quando arriva sei felice per forza. Ero felice io, pur sapendo che non avrei festeggiato con amici e parenti. L’emozione è la stessa, ma la visione del momento è diversa. Ovvio, ci sono rimasta male, avrei voluto festeggiare con tutti i miei cari invece di trovare un modo alternativo per auto celebrarmi, ma il periodo non l’ha permesso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valentina Brini (@valentinabrini)

È stato difficile realizzare che non avrei mai avuto la possibilità di festeggiare una laurea normalmente, come tutti fanno. Ho festeggiato da sola e mi sento un po’ a metà, pur “festeggiando” in video chiamata. Non ho ancora ben realizzato di essere laureata forse perché, appunto, mi è mancata la parte fisica e coinvolgente dello stare insieme. Forse è proprio in quel momento che una persona pensa “si, sono laureato” e a me, facendo tutto online, è mancato. Sembra una cavolata perché la salute viene prima di tutto, ma è normale dire che avrei voluto festeggiare, sarei ipocrita se dicessi il contrario.

Però devo dire che, anche se online, le emozioni non sono mancate tra distanziamento, salute, legalità e video chat. Ho visto persone festeggiare comunque, ma io ho preferito evitare perché la salute viene prima di una laurea. Nemmeno un110 con lode vale la pena di mettere a rischio la salute dei miei cari e di chi mi circonda! Ci sono priorità e purtroppo per me, la mia laurea non è una di queste. Forse un giorno festeggerò anche fisicamente, ma non so se avrebbe senso, vedremo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valentina Brini (@valentinabrini)

È stato strano festeggiare via Zoom, ma comunque è stato meglio di niente e col senno di poi sono felice di averla fatta. Diciamo che non mi sono lasciata scoraggiare dalla situazione ed ho approfittato della tecnologia. Trovavo giusto coinvolgere, anche se a distanza, i miei amici e i miei cari in questa occasione speciale e devo ammettere che ho percepito la loro empatia. Il mood non è lo stesso, è vero, perché comunque stai parlando ad una telecamera. Devo ammettere che mi è mancato brindare con i miei amici, ma credo che in questo periodo ognuno di noi debba fare dei piccoli e grandi sacrifici. Quindi credo fermamente che optare per una laurea online in pandemia sia la scelta più logica al momento. L’importante è condividere la gioia del momento, anche se lo si fa attraverso la videocamera di un computer o di un telefono. Nessuno dovrebbe essere solo il giorno della sua laurea.”

Come organizzare una laurea in pandemia da casa

Scegli il luogo

Allora come è consuetudine fare quando si festeggia una laurea, bisogna scegliere il luogo, in questo caso digitale. Scegli se radunare tutti i tuoi amici e parenti su Zoom (consigliato per i festeggiamenti numerosi), Teams o Skipe.

Crea l’atmosfera

Esattamente, hai capito bene, crea l’atmosfera giusta tra palloncini, festoni, coriandoli e maxi cartelloni. Insomma è il tuo giorno, perché non esagerare e farlo sapere a tutto il mondo?

Lascia carta bianca ai tuoi amici

Bene tu hai organizzato, ha deciso cosa fare e chi invitare, ma ora devi cedere il passo ai tuoi amici. Non esiste una laurea senza scherzi e se ti laurei in Veneto o sei di quelle zone il papiro è d’obbligo (anche in forma digitale).

Ebbene si, amici della festeggiata, il lavoraccio spetta a voi. Gli scherzi sono compito vostro, ma se a preoccuparvi è la distanza e la possibile poca partecipazione del festeggiato, non preoccupatevi, dimostrategli che potrà finalmente divertirsi e accetterà di buon grado ogni vostra burla. Tra gli scherzi più famosi ci sono le penitenze alcoliche e gli scioglilingua da leggere ad alta voce senza fare errori, ma se volete andarci un po’ più pesante, ovvio, fate un papiro digitale.

Per fare un papiro digitale per una laurea in pandemia le istruzioni sono semplice e veramente poche: scaricate powerpoint o qualsiasi programma vi permetta di fare una presentazione, raccogliete le foto imbarazzanti del festeggiato, create qualche filastrocca, qualche cruciverba e il gioco è fatto! Buon divertimento!



Silvia Menon