Lascia corpo della figlia nella culla a decomporsi per un mese

Medina, Ohio. Una bambina di 21 mesi di età è stata trovata morta nella sua culla in avanzato stato di decomposizione nella casa del padre. Quest’ultimo è stato accusato di abuso di cadavere è stato arrestato. L’autopsia così è ancora in corso.

Secondo il gran giurì della contea locale, Eric Warfel trentaquattrenne avrebbe lasciato il corpo della bambina morta nella culla per oltre un mese. Il corpo è stato scoperto per caso il 29 luglio da un operaio che stava effettuando alcune riparazioni nel caseggiato. In quel momento il padre non era in casa.
L’operaio aveva inizialmente sentito un odore molto forte proveniente da una determinata stanza di un appartamento e, dopo aver dato un’occhiata, scopriva il corpo della bambina e tutto intorno un cumulo di cose, oggetti e immondizia.

Il corpo era in cattive condizioni tanto che c’è stato bisogno di un’esame approfondito per determinare se era un maschio o una femmina. L’uomo è stato arrestato mentre era in giro a fare shopping con l’altra figlia di sette anni. Quest’ultima, dopo l’arresto, è stata affidata ai nonni.



redazione