@fashiontomax

La finestra sul mondo di Fendi Spring 2021

Un’atmosfera familiare, casalinga che riflette lo zeitgeist del 2020 quella creata da Silvia Venturini Fendi, dopo la direzione creativa del maestro Karl Lagerfeld e prima dell’ insediamento di Kim Jones, celebre designer noto per il suo apporto moderno in casa Dior. “Abbiamo iniziato dall’essere un laboratorio artigianale per poi espanderci in tutto il mondo.” Così recita la biografia di Anna Fendi, sorella e codirettrice dello storico marchio italiano assieme alla sorella Silvia che racchiude la vera essenza di Fendi, fondata nel 1926.

Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com

 

Spring 2021Ready-to-wear

Una passerella che non ha confini tra finestre,tende e pavimenti ospita le modelle che camminano indossando le trasparenze trasferite sugli abiti della collezione Spring Summer 21.

Focus Moda Donna

Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com
 
Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com
Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com
Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com

Delle vere e proprie tele di tessuto raccolgono giochi di luci e ombre gli abiti della collezione donna. Una palette neutrale spezzata da qualche urlo di colore caratterizza la sfilata, dove tra marroni scurissimi e beiges si accompagnano con il bianco candido che impera sulla collezione. Quando il colore arriva è più vivo che mai: un rosso vivo abbraccia i modelli strutturati e si mescola con le trasparenze che dettano legge in questa collezione, così come l’azzurro cielo. In un perfetto mix minimale con un tocco di cottage-core style, elementi in paglia, pizzo e traforature decorano la parentesi candida della visione donna Fendi.

Ecco gli Highlights Moda Uomo

Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com
Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com
Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com
Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com

 

Protagonista come sempre il marchio della casa di moda romana, che non perde l’occasione di declinare il suo gusto intramontabile a metà tra minimalismo e avanguardismo nelle tendenze del momento. Fendi lo interpreta con con capispalla a più non posso, dove ampie tasche e spalline importanti si gettano in un’ode ai minimalisti 90s. Soprendente il tocco formale con un twist della moda uomo, che vanta completi della stessa tonalità coerente con la collezione ma con un fit morbido, che trascende dall’idea dell’abito da uomo e cade sul corpo diventando più “lifestyle”.

Accessori Pop

Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com
Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com
Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com

Come sempre, decisi gli accessori: il monogram FF ed il nome della casa romana impazza a tempo di musica su tutte le borse che appaiono. Copricapi di tutte le nuances da marrone a bianco, colletti inamidati e calzettoni in cotone che spuntano dalle sneakers incitano alla tendenza sports-wear con un tocco chic. Particolare focus sulle calzature in raffia, sandali con e ciabatte sono la ciliegina sulla torta della collezione. Interessantissimi i dettagli neon che ravvivano ogni look con guanti, scarpe che appaiono come accenti vibranti su completi quasi mono-cromo. Occhiali da sole completano i look più intriganti.

Notevole anche l’attenzione all’inclusività dei modelli: presenti tutte le etnie, taglie e età sulla passerella del nuovo direttore creativo Kim Jones, con il guest starring di Kill Kortleve e Ashley Graham in rappresentanza curvy.



Irene Coltrinari