La Bianca Signora dei Tedeschi

In #CulturalMente by redazioneLeave a Comment

La Weisse Frau (Bianca Signora) era un fantasma che apparve per molti anni nei castelli reali tedeschi. Vestita di bianco e dall`aspetto mite, si limitava a chinare il capo quando incontrava qualcuno. Si diceva, però, fra gli Hohenzollem – i monarchi prussiani – che apparisse solo prima di qualche disgrazia familiare Nel dicembre del 1628, la Bianca Signora apparve nel castello di Berlino dicendo; “Vieni, giudica i vivi e i morti! Io attendo il giudizio”. Secondo una leggenda si sarebbe trattato dello spirito di una certa Berta (o Perchta) von Rosenberg di Neuhaus, vissuta nel XV secolo, la quale si sarebbe recata nella stanza dei bambini reali per cullarli mentre le balie dormivano.

Una volta in cui una nutrice terrorizzata la incontrò, ella avrebbe detto: “lo non sono, come voi, un’estranea fra queste mura. lo sono un membro della famiglia, e questo bambino è un discendente dei figli dei miei figli”. Per gli Hohenzollern, si sarebbe trattato del fantasma della contessa Agnese di Orlamünde, murata viva per avere avvelenato i propri figli. Talvolta la si sarebbe vista vestita con i colori prussiani: nero e bianco. La sua apparizione è documentata fin dal 1486 nel palazzo di Bayreuth e l’ultima volta sarebbe stata vista nel 1879. La morte, nel 1713, di Federico I, primo re di Prussia, fu accelerata dalla credenza nella Bianca Signora.

La seconda moglie del re, che era un po’ inferma di mente, ed era solita vestire di bianco, una volta sfuggì alla sorveglianza e irruppe nell’appartamento di Federico, infrangendo una porta a vetri. ll re, che dormiva, si svegliò all’improvviso e si spaventò a tal punto alla vista di quell’apparizione, con il sangue che le colava sulla veste, da ammalarsi e morire di li a poco, convinto che la Bianca Signora lo avesse condannato senza appello.