Intervista ai Sea Girls: la band indie rock pronta a conquistare il mondo

Sea Girls: una delle band indie rock emergenti più famose ed apprezzate del Regno Unito. Un quartetto nato e prodotto a Londra, nel cuore dell'Inghilterra, dove è iniziato tutto il loro percorso musicale. Noi di Social Up abbiamo avuto il piacere di farci due chiacchiere e farci raccontare qualche curiosità sui nuovi progetti in programma.

Curiosi? Venite con noi.

Ciao ragazzi! Raccontateci un po' di voi: come è nato il nome "Sea Girls" e perché?

Il nome è nato grazie ad un'assonanza di parole nella canzone Nick Cave e ci ha subito affascinato per il suo gusto un po' nostalgico!

Parlando della vostra carriera musicale: avete firmato da poco un contratto con Polydor, una delle case discografiche più famose del Regno Unito. Come è successo? Come vi sentite?

Sì, esatto. Abbiamo firmato un contratto con Polydor all'inizio dell'anno. Sono venuti a sentirci ad alcuni concerti e gli siamo piaciuti! Parlando con loro ci siamo subito accorti di essere sulla stessa lunghezza d'onda in merito a quello che avremmo voluto ottenere in futuro. Ci siamo subito trovati e abbiamo capito di essere un incastro perfetto!

La vostra ultima canzone si chiama "Damage Done". Analizzando il processo creativo del testo: raccontateci qualche curiosità. 

Abbiamo scritto questa canzone prima di un tour nel Regno Unito (Febbraio 2019). L'abbiamo provata e suonata alcune volte ma non ci convinceva per niente l'arrangiamento. Sapevamo di amare tantissimo il brano e volevamo a tutti i costi portarlo in alto. Così, quando siamo ritornati in studio dopo il tour, abbiamo provato un nuovo arrangiamento e quello registrato era proprio perfetto! Aver avuto la libertà di suonare in studio senza scadenze subito dopo il tour ha dato alla canzone una nuova vita.

Dove trovate l'ispirazione per il vostro sound e i vostri testi?

Per le canzoni ci ispiriamo tantissimo alla nostra vita quotidiana. Penso sia estremamente importante scrivere e raccontare qualcosa di vero per noi ma pensiamo sia così a livello musicale in generale. Fortunatamente le persone che ci ascoltano si ritrovano nelle nostre canzoni e le associano in qualche modo alla loro vita. Musicalmente cerchiamo sempre di non ripeterci. Siamo fan di grandi cantautori come Lana Del Rey, Florence and the Machine e The Killers.  Possiamo dire che ci ispiriamo sempre alla loro essenza durante il nostro processo creativo di scrittura.

Siete quattro giovani ragazzi all'interno della stessa band: quale pensate sia l'ostacolo più grande nella vita quotidiana?

Ci piace pensare di essere in una posizione privilegiata perché le nostre sfide quotidiane non sono al livello dei grandi professionisti. Pensiamo sia estremamente importante concentrarsi anche sulla serenità mentale, soprattutto quando viaggiamo tanto e lontano. Questo capita molto spesso e a volte è davvero difficile trovare tempo per stare da soli in un Van così affollato!

 Quali sono gli obiettivi per il prossimo anno? Avete dei tour in programma?

Il nostro obiettivo principale è creare un tour che possa arrivare ovunque! Abbiamo appena annunciato il nostro primo tour in America ed in Europa e siamo pronti per suonare in Italia, a Milano, il 2 Febbraio 2020 al Circolo Magnolia. Infine, ma non per importanza, stiamo finendo di registrare il nostro nuovo album! Ci piace molto e si sta trasformando in un ottimo lavoro che verrà pubblicato il prossimo anno. Che dire? Siamo felici.